f Bagheria. Lotta della polizia ferroviaria contro l'attraversamento selvaggio dei binari | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Lotta della polizia ferroviaria
contro l’attraversamento selvaggio dei binari

lunedì 3 ottobre 2016, 16:32   Cronaca  

Letture: 5.243

stazione-bagheria-1di Martino Grasso

La polizia ferroviaria ha deciso di dare un taglio netto al fenomeno dell’attraversamento selvaggio dei binari alla stazione di Bagheria, malgrado la presenza del sottopassaggio.
Con la ripresa delle attività scolastiche si è infatti registrato un aumento del flusso di viaggiatori composto prevalentemente da studenti pendolari che ogni giorno si spostano da e verso la Stazione di Palermo Centrale. La polizia ferroviaria di Palermo ha predisposto nei giorni scorsi, un piano di controlli straordinari nelle stazioni della provincia particolarmente interessate dalla movimentazione studentesca.
Nel corso dei servizi sono state identificate 30 persone ed elevato 9 contravvenzioni per violazione del regolamento ferroviario. E’ stato anche fermato un palermitano, Massimiliano Corradino, 47 anni, che era ricercato dal 14 settembre, perché doveva scontare una pena di 2 mesi e 20 giorni di carcere. L’uomo è stato bloccato dopo avere  attraversato i binari, malgrado la loro presenza.
L’arrestato è finito al carcere dei “Pagliarelli” per scontare la pena.
A Bagheria sono migliaia i ragazzi e gli adulti che utilizzano il treno. Gli agenti sottolineano che la sicurezza degli utenti è posta spesso in pericolo a causa dell’illecita pratica di attraversare i binari per guadagnare velocemente l’uscita o per prendere il treno “al volo” all’ultimo istante.
“Una pratica questa molto diffusa tra i giovanissimi –si legge in una nota- che, addirittura, non solo attraversano i binari ma lo fanno spesso indossando cuffiette o auricolari che, isolandoli completamente dal mondo esterno, non consentono loro di rendersi conto dei convogli in transito.”
I controlli che la Polfer ha effettuato sono stati finalizzati proprio alla prevenzione ed alla repressione di questa pericolosa “scorciatoia”.
La Polfer da alcuni anni ha avviato un progetto, denominato “train to be…cool” che, con il nuovo anno scolastico, raggiungerà migliaia di studenti siciliani.
L’intento è quello di garantire la sicurezza dei trasporti ed educare soprattutto l’utenza giovanile alla legalità ed alla tutela della propria e dell’altrui sicurezza.

(foto d’archivio)

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.