f Bagheria. Celebrata la prima unione civile fra due uomini: Leonardo e Gustavo | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Celebrata la prima unione civile fra due uomini: Leonardo e Gustavo

giovedì 24 novembre 2016, 15:20   Attualità  

Letture: 22.459

leonardo-e-gustavodi Martino Grasso

 

Sono arrivati entrambi con un elegante abito rosso, comprese le scarpe, il cappello e un mazzo di rose, ovviamente rosse. Per l’intera cerimonia si sono tenuti la mano e guardato negli occhi, anche quando sono entrati nella sala Borremans. Sono Leonardo Annese e Gustavo Alves, la prima coppia dello stesso sesso che si è unita con il rito civile a Bagheria. Leonardo 53 anni, romano, dipendente dell’Anas e Gustavo, 22 anni, brasiliano di Olivedas, barman.

Vivono a Roma, ma hanno scelto Bagheria per sancire la loro unione civile, come previsto dalla legge.
Ha officiato il rito il consigliere comunale Marco Maggiore.
Leonardo ha scelto come testimone un architetto bagherese, Filippo Gennaro, Gustavo invece un amico brasiliano. Come sottofondo musicale hanno scelto una bellissima canzone brasiliana “giorno dopo giorno, fianco a fianco” di Tulipa Ruiz, il cui testo è stato distribuito ai presenti.

I due erano visibilmente emozionati, ma con gli occhi che brillavano.

“Siamo felici di avere scelto questa città -ha detto Leonardo- ci sentiamo in famiglia. Noi siamo la prima coppia omosessuale a unirci civilmente a Bagheria, speriamo che anche altri lo facciano”.
Il più giovane dei due, Gustavo, era molto più emozionato: “oggi si avvera un sogno. Non pensavo che questo giorno sarebbe mai arrivato. Sono felice”.
Alla cerimonia hanno preso parte qualche amico e alcuni curiosi arrivati per assistere all’evento.
Un lungo applauso ha accolto la lettura della formula del rito civile da parte di Marco Maggiore.
“Bagheria è una scelta magica -ha detto- entrate di diritto nella storia di questa città. Oggi avete scritto una pagina in più di Bagheria.Oggi avete dato uno schiaffo ai pregiudizi. Non bisogna dimenticare che le unioni omosessuali sono sempre esistite nella storia dell’uomo. Sono un po’ deluso nel non vedere oggi i rappresentanti di associazioni che hanno sempre fatto battaglie per i diritti umani”.

Leonardo e Guastavo si sono anche scambiati gli anelli che avevano al collo con un nastrino rosso.
Dopo un romantico bacio, hanno salutato i presenti e brindato con dello spumanete, mentre in sottofondo Tulopa Ruiz cantava: “ho sognato che ero proprio qui a guardarti. Tu non lo sai, ma ero proprio qui a guardarti, sul punto di sapere i perché: Perché cadono i fulmini? Perché il sole tramonta? Come la nube che viene, perché non vieni anche tu? Ho sognato che ero proprio qui a guardati”.

leonardo-e-gustavo-1 

 leonardo-e-gustavo-2

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.