f Bagheria. Per la prima volta un'associazione sportiva si è dotata di un defibrillatore | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Per la prima volta un’associazione sportiva si è dotata di un defibrillatore

sabato 19 novembre 2016, 15:45   Attualità  

Letture: 5.017

def-1di Federica Colletta

A volte, in situazioni di emergenza e di primo soccorso, la vita di una persona in difficoltà è nelle mani di chi si trova materialmente più vicino a lui. Spesso, però, non si hanno le conoscenze o non si conoscono gli strumenti utili per far fronte a questo tipo di necessità e si rischia di peggiorare le condizioni della persona infortunata.
Al fine di porre rimedio a questa circostanza, la nuova scuola di Ballo Asdc Flashmob di Bagheria di Marta Sciortino, inaugurata lo scorso 12 settembre, ha deciso di essere la prima ad avere un defibrillatore all’interno di una struttura sportiva. Il defibrillatore, acquistato a settembre a Napoli in vista dell’apertura della scuola, è il primo in tutta la Sicilia ad essere stato caricato online nel sito “dae.trentaore.org”.
Il progetto “Trenta Ore per la Vita” attraverso le campagne di sensibilizzazione e raccolta fondi, svolte negli anni 2011-2012 e 2013 in collaborazione con Croce Rossa Italiana, ha inteso diffondere nella popolazione la “cultura del primo soccorso in situazioni di emergenza”; far conoscere le semplici manovre di rianimazione cardio-polmonare nonché quelle relative alla disostruzione pediatrica; incrementare quanto più possibile, nelle scuole statali e nelle strutture sportive pubbliche, la disponibilità di defibrillatori; formare gratuitamente, attraverso corsi BLS-D (Basic Life Support-Defibrillation) tenuti da  istruttori della Croce Rossa Italiana, il personale delle strutture assegnatarie di un defibrillatore sulle corrette manovre da compiere in caso di arresto cardiaco.
L’utilizzo, entro pochissimi minuti, di un Defibrillatore semiAutomatico Esterno (DAE), utilizzabile anche da personale non sanitario, opportunamente formato, potrebbe salvare la vita alla persona colpita da arresto cardiaco.
E infatti, Marta Sciortino, la titolare della scuola, e Biagio Gagliano possiedono l’attestato BLS-D come operatori sanitari e ci tengono a sottolineare come “nessuno conosce l’importanza di questo apparecchio, strumento di aiuto per tutti. È a disposizione non solo per i soci ma per tutti coloro che ne hanno bisogno e quindi, per tutti i cittadini bagheresi. Anzi, per aumentare le conoscenze su questo tema e per una maggiore sensibilizzazione sull’argomento, verrà organizzato da noi un corso BLS-D, aperto a tutti coloro che sono interessati”.

defibrillatore

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.