f Bagheria. Sospesi i provvedimenti disciplinari per due dipendenti comunali | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Sospesi i provvedimenti disciplinari per due dipendenti comunali

giovedì 24 novembre 2016, 16:16   Attualità  

Letture: 1.890

comune-2Il responsabile dell’ufficio procedimenti disciplinari del Comune di Bagheria ha deciso la sospensione, per ragioni di mera opportunità, due provvedimenti disciplinari precedentemente comminati a  due diversi dipendenti comunali. 
I provvedimenti si riferiscono all’ingegenre Enzo Aiello e a Laura Picciurro, entrambi sospesi per 4 mesi.
Con una nota diffusa dal Comune, si sottolinea che “Ql’ufficio UPD (ufficio procedimenti disciplinari) ha già trasmesso nota informativa agli impiegati comunali in questione per il rientro in servizio il prossimo 28 novembre 2016. Ai due dirigenti pro-tempore nella materia dell’abusivismo edilizio era stata contestata l’omessa emanazione degli atti necessari all’acquisizione al patrimonio comunale al patrimonio comunale degli immobili abusivi, la loro demolizione o la dichiarazione di pubblica utilità dei beni, invece rimasti a titolo gratuito ai responsabili degli abusi edilizi e omessa emanazione degli atti per la concessione degli stessi in locazione.”
Intanto la Giunta comunale con le delibera n. 180 del 24 novembre 2016 ha dato mandato all’avvocato Massimiliano Marinelli di ricorrere in appello avverso la sentenza n. 693/2016 del Tribunale di Termini Imerese  che, senza entrare nel merito delle contestazioni, ha dichiarato la nullità dei provvedimenti sanzionatori del Segretario generale del Comune con cui veniva applicata la sanzione disciplinare della sospensione del servizio con privazione della retribuzione.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.