f Trump presidente. Analisi semiseria | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Trump presidente.
Analisi semiseria

giovedì 10 novembre 2016, 08:13   L'Opinione  

Letture: 998

marco-maggioredi Marco Maggiore

Mi pare necessario partire da un presupposto fondamentale: la democrazia dovrebbe prevedere che anche uno scemo possa diventare presidente del mondo. Ieri mattina il mondo si è risvegliato con la possibilità concreta che questo presupposto si sia avverato. Tuttavia non è lecito giudicare un uomo dal colore del proprio riporto, specie se questo è appena stato eletto presidente del mondo. Pertanto in un’analisi semiseria delle presidenziali americane, scevra da ogni posizione ufficiale che il mio MoVimento politico di riferimento possa assumere a livello nazionale – regionale  – comunale, ho cercato di chiarire in modo buffo ma oggettivo la mia personalissima opinione in merito:
io ritengo che Donald Trump può più arrecare benefici all’umanità che procurare danni. Espongo subito le varie ipotesi:

  1. a) Trump fallisce e dimostra che i “dem” avevano ragione: l’umanità potrebbe comprendere che i populismi non ripagano e poiché il sistema americano è il migliore al mondo come garanzia delle istituzioni, il resto del mondo può imparare a costi contenuti.
  2. b) Trump fa del bene per la propria nazione ma del male per gli altri popoli: rispetto al passato cambia che almeno gli americani ne hanno tratto vantaggi in casa propria. Dopo tutto con un premio nobel per la pace al governo mi pare che un paio di danni ci siano stati. Trump dimostra inoltre che da solo ha azzerato un sistema centenario basato su Repubblicani e Democratici. La democrazia americana si perfeziona.
  3. c)Trump fa del bene in politica estera e male in politica interna: a me personalmente va benissimo che gli altri stati si governino da soli e che mi offrano la possibilità di visitare le piramidi di Giza, non apprezzando che mi dicano cosa votare per un mio referendum costituzionale. Poi se Trump decide di vendere le armi ai quattordicenni e correre il rischio che accadano stragi nei college o che la polizia può giocare al tiro al piattello con gli americani di colore diverso dal bianco, fatti loro. (Ah, vero. Già lo fanno).
  4. d) Trump fa del bene in politica estera e interna: la pace regnerà sovrana nel mondo. Gli uomini sposeranno le donne e non divorzieranno più. L’Onu garantirà un trapianto di colore arancio per ogni uomo e la calvizie smetterà di flaggellarci (e io in quanto poco dotato di capelli comprendo il dramma di Donald).
  5. e)Trump aziona il pulsante per distruggere il mondo: era anche ora che la Juventus smettesse vincere scudetti e di costringere noi miseri interisti a sorbire gli sfottò  dei nostri cari amici juventini.

P.S. 1: i punti d) ed e) sono chiaramente frutto di fantasia e hanno lo scopo di far sorridere il lettore. D’altronde io sono pieno di capelli e gli juventini sono le persone più simpatiche del mondo
P.S. 2: le dichiarazioni sessiste, omofobe, xenofobe e razziste di Trump mi disgustano profondamente. E dopo tutto lui si sente discriminato perché brilla di una luce arancione la cui sfumatura è ravvisabile solo in lui e nelle foto di Berlusconi in bandana affacciato da un panfilo (coincidenze? Io non credo, ma per essere politicamente corretto devo dire che come comico è molto più divertnente di Grillo e parla in inglese molto peggio di Renzi).

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.