f Bagheria. Martedì 6 dicembre consiglio comunale sui dipendenti del Comune | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Martedì 6 dicembre consiglio comunale sui dipendenti del Comune

giovedì 1 dicembre 2016, 10:27   Attualità  

Letture: 1.233

 

cons-com-novembre-2016In data 6 dicembre 2016 alle ore 15.00 è stato convocato, su richiesta del consigliere comunale Maddalena Vella e di tutti i consiglieri di opposizione, un consiglio comunale con all’ordine del giorno un dibattito che riguarda il personale dipendente del comune di Bagheria. Alla seduta sono stati invitati, oltre che il sindaco, l’assessore al personale e la figura apicale, anche le rappresentanze provinciali delle sigle sindacali e le RSU. “Ci auguriamo che ci sia un’ampia partecipazione perché trattiamo un argomento che riguarda l’efficienza ed efficacia dei servizi erogati dall’ente.”
Riportiamo di seguito la richiesta:

Al Presidente del Consiglio

OGGETTO: Richiesta consiglio straordinario ai sensi dell’art. 10 comma 2 del Regolamento per il Funzionamento del Consiglio Comunale e per l’esercizio delle funzioni dei Consiglieri Comunali.
In riferimento alla richiesta di Consiglio Comunale con prot. 71741 del 25 ottobre 2016 avente ad oggetto” Richiesta Consiglio Comunale straordinario in adunanza aperta” relativo al dibattito su diverse delibere di Giunta che riguardano il personale dell’ente e in seguito alla conferenza di Capigruppo del 22 novembre 2016, nella quale si è concordata la data di convocazione del consiglio, si chiede al Presidente del Consiglio di convocare un consiglio straordinario ai sensi dell’art. 10 comma 2 del Regolamento per il Funzionamento del Consiglio Comunale e per l’esercizio delle funzioni dei Consiglieri Comunali con annessa la seguente relazione:
Sino ad oggi le politiche attive adottate da questa amministrazione relative alla gestione del personale si sono molto spesso dimostrate improvvisate, inefficaci e senza una reale scelta strategica che avesse una visione complessiva di cosa sia la gestione di ente comunale e che a risentire di tali scelte sono i cittadini Bagheresi che non possono usufruire di servizi adeguati e idonei perché nella maggior parte dei casi tali servizi si rivelano carenti ed inefficaci e, purtroppo, gli stessi dipendenti comunali non sono a tutt’oggi messi nelle condizioni idonee per poter svolgere al meglio le funzioni a cui sono preposti.

Premesso:

che con delibera n. 56 del 24/11/2014 avente ad oggetto ” Ricognizione eccedenze di personale ai sensi dell’art. 6 e art. 33 del D.Lgs. 165/2001″, la giunta comunale ha dichiarato in eccedenza personale di categoria A e B part time da riallocare nella società per azioni per la gestione del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti e nella istituzione pubblica per la gestione del servizio assistenza igienico personale e trasporto alunni disabili;

– che il Segretario Generale ha predisposto una disposizione di servizio nella quale circa 30 dipendenti comunali di categoria B sarebbero stati avviati ad espletare il servizio igienico personale per l’assistenza agli alunni disabili, al fine di evitare il collocamento in disponibilità cosi’ come previsto dall’art. 33 del D.Lgs. 165 / 2001;

-che la I Commissione Consiliare, nell’esercizio delle proprie funzioni, ha acquisito tutti gli atti propedeutici all’ argomento, invitando nelle persone del Segretario Generale, Eugenio Alessi, dell’assessore al personale Maria Laura Maggiore ed alcuni rappresentanti di sigle sindacali, a relazionare e soprattutto a chiarire i criteri base di alcune decisioni;

– che nel verbale n. 73 del  05/10/2015 della I Commissione Consiliare,  l’assessore Maria Laura Maggiore ha dichiarato che tale personale se non debitamente riallocato sarebbe stato a rischio di mobilità ed eventuale licenziamento;

– che i criteri con i quali i dipendenti comunali sono stati avviati al servizio igienico personale e al trasporto degli alunni disabili non sono stati chiariti né dall’assessore al personale, né dal segretario generale, né dalle rappresentanze delle sigle sindacali né sono stati chiariti i motivi per cui l’amministrazione ha ritirato, successivamente, i provvedimenti in merito non dando seguito, di fatto, a quanto predisposto dal Segretario Generale;

E CONSIDERATO

– che dopo due anni non è stato ancora risolto un solo problema riguardante il personale interno ed esterno e che tutti i provvedimenti presi , anche quello dei concorsi si sono rivelati inefficaci a risolvere le problematiche del personale interno part – time, contrattisti , ASU ecc……

– che quando parliamo di Ente Comunale, stiamo parlando dell’azienda più grande della nostra città, Ente che è  preposto all’erogazione di servizi ai cittadini e soprattutto promotore di piano di indirizzo di sviluppo e che le scelte relative proprio al personale deve essere fatto in base alla meritocrazia ed efficienza, in modo da poter determinare cosi la qualità stessa dei servizi;

– che l’articolo 48 comma 3 del T.U.E.L. 267/2000 stabilisce che è di competenza della giunta l’adozione dei regolamenti sull’ordinamento degli uffici e dei servizi, nel rispetto dei criteri generali stabiliti dal CONSIGLIO e che proprio nella riunione di capigruppo del 22 novembre 2016 il Segretario Generale conferma che questo regolamento non è vigente al Comune di Bagheria in quanto mai provato in consiglio, non si palesa quindi a quali criteri e regolamenti faccia riferimento   la Giunta nelle delibere che riguardano disposizioni relativo a personale e servizi comunali;

Sempre considerando la delibera di giunta n. 50 del 12 Maggio 2016 avente ad oggetto: “Esame e approvazione azioni di rientro dal dissesto” della quale la prima commissione consiliare ha chiesto più volte all’assessore Maria Laura Maggiore delucidazioni invitandola a partecipare alle sedute e per mesi l’assessore non ha neanche risposto ai nostri inviti;

– la delibera di giunta n. 144 del 13 Ottobre 2016 avente ad oggetto: “Ricognizione eccedenze di personale anno 2016 ai sensi degli artt. 6 e 33 del D.lgs 165/2001;

– la delibera di giunta n. 145 del 13 Ottobre 2016 avente ad oggetto: ” Approvazione programma del fabbisogno di personale triennio 2016/2018;

– la delibera di Giunta n. 152 del 20 Ottobre 2016 avente ad oggetto: ” Atto di indirizzo per l’assunzione a tempo determinato, mediante il Centro per l’impiego,  di personale da utilizzare per Servizio raccolta rifiuti solidi urbani e raccolta differenziata”

E considerato, infine, che il Ministero degli Interni con Decreto Ministeriale n. 151878 del 5.8.2016 relativo all’approvazione dell’ipotesi di Bilancio stabilmente riequilibrato per gli anni 2013-2014 all’art. 2 dispone che relativamente al personale, al fine di garantire la stabilità della gestione, conferma i vincoli derivanti dalla rideterminazione della pianta organica in complessivi 407 posti a tempo pieno e che in pianta organica ci siano ancora molte unità part-time a 18 e 24 ore che svolgono importanti funzioni in uffici nevralgci che dovrebbero essere potenziati, ci sembra doveroso da parte di questa amministrazione avviare un dibattito in consiglio comunale durante il quale si chiariscano gli interventi e gli obiettivi che questa amministrazione intende effettuare e raggiungere in merito alla questione del personale.

Si chiede inoltre al Presidente del Consiglio di invitare a partecipare alla seduta in oggetto anche le RSU e i rappresentanti delle sedi provinciali delle sigle sindacali interessate, il Sindaco di Bagheria, gli assessori delegati, le figure apicali preposte e tutti quei soggetti che possono essere utili alla discussione affinche’ si possano dare tutti i chiarimenti e le delucidazione del caso così come concordato nella suddetta conferenza di Capigruppo. Si ribadisce l’importanza di questa seduta visto il tema di pubblico interesse, e soprattutto ci sembra doveroso rendere i cittadini consapevoli e informati.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.