f Bagheria. I Coraggiosi: "una proposta sul verde urbano al vaglio del Consiglio comunale" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. I Coraggiosi: “una proposta sul verde urbano al vaglio del Consiglio comunale”

domenica 29 gennaio 2017, 10:09   Attualità  

Letture: 989

coraggiosi-bagheriaIl gruppo dei “Coraggiosi” di Bagheria ha proposto un ordine del giorno, in merito alla pubblica fruizione di piazze ed aree verdi.
“A Bagheria – si legge in una nota- costituisce una delle tante problematiche sulle quali l’amministrazione comunale denota assenza di programmazione e gestione. Dal parco di monte Catalfano a piazza Butera e a villa San Cataldo, la situazione che emerge è caratterizzata infatti da incuria e degrado, con le aree verdi tutte chiuse o abbandonate. Per questo abbiamo elaborato una proposta, sottoscritta da un gruppo di consiglieri comunali di opposizione e già inserita all’ordine del giorno dei lavori del Consiglio comunale, con la quale impegnare l’amministrazione comunale a garantire la riqualificazione, la gestione e la pubblica fruizione di piazze ed aree verdi, secondo quanto previsto dai regolamenti comunali e dagli strumenti di pianificazione vigenti in materia.”

Di seguito il testo completo dell’ordine del giorno.

 

Ordine del giorno: cura del verde pubblico ed impiego delle risorse finanziarie derivanti dal gettito TASI

 

Il Consiglio comunale,

Premesso che:

  • L’art. 1, comma 3, del Regolamento comunale per la gestione e la tutela del verde pubblico e privato, così dispone: “Al Comune compete la valorizzazione la salvaguardia del Verde Urbano nella molteplicità e complessità dei diversi aspetti naturalistici, culturali e ricreativi, in tutte le sue caratteristiche e peculiarità;
  • Il piano di intervento dell’A.R.O. del Comune di Bagheria approvato con D.D.G. n. 2023 del 14.11.2013 dal Dipartimento Regionale dell’acqua e dei rifiuti prevede che “Il servizio di raccolta dovrà provvedere alla pulizia con cadenza mensile delle aree a verde pubbliche, ed alla loro scerbatura. Si dovrà garantire nel corso dell’intero anno solare la pulizia delle cunette stradali la rimozione di erbe infestanti e di rifiuti”, stimando altresì un fabbisogno di personale di nr. 4 unità lavorative da destinare alla pulizia delle aree a verde e scerbatura;
  • L’art. 1, comma 682, della legge 147/2013, con riferimento alla TASI così dispone: “Con regolamento da adottare ai sensi dell’articolo 52 del decreto legislativo n. 446 del 1997, il comune determina la disciplina per l’applicazione della IUC, concernente tra l’altro: (…) b) per quanto riguarda la TASI: (…) 2) l’individuazione dei servizi indivisibili e l’indicazione analitica, per ciascuno di tali servizi, dei relativi costi alla cui copertura la TASI è diretta”;
  • Il regolamento comunale per l’applicazione del tributo sui servizi indivisibili (TASI), all’art. 9, comma 1, così dispone: “Con deliberazione dell’organo competente saranno determinati annualmente, in maniera analitica, i servizi indivisibili comunali, e per ciascuno di tali servizi, saranno indicati i relativi costi alla cui copertura la TASI è diretta;
  • Gli artt. 4 e 6 del citato Regolamento comunale per la gestione e la tutela del verde pubblico e privato prevedono la partecipazione di cittadini e associazioni alla cura e gestione delle aree verdi pubbliche;

Considerato che:

  • In atto il Comune di Bagheria non eroga alcun servizio di cura e manutenzione del verde urbano; la diretta conseguenza della omessa erogazione del servizio è l’attuale situazione di degrado e incuria in cui versano aree verdi e spazi pubblici dislocati nel tessuto urbano;

Fa voti ed impegna l’amministrazione attiva:

  • A provvedere all’attuazione del servizio di cura e manutenzione del verde urbano in conformità agli strumenti di pianificazione e regolamentazione citati in premessa;
  • Ad individuare le risorse derivanti dal gettito TASI da destinare all’erogazione del servizio, da considerare quale servizio indivisibile e non individualizzabile e dunque generale, in quanto non fornito dietro domanda individuale;
  • Ad individuare, nell’ambito del personale impiegato per il servizio di raccolta R.S.U., le unità lavorative da destinare al servizio di cura, pulizia e manutenzione del verde urbano, da organizzare con cadenza mensile in conformità alle previsioni del Piano di intervento dell’A.R.O. comunale;
  • Dare attuazione alle previsioni del Regolamento comunale per la gestione e la tutela del verde pubblico e privato, favorendo la gestione di singole aree verdi pubbliche da parte di cittadini e associazioni, attraverso procedure pubbliche e trasparenti consistenti nell’indizione di concorsi di idee fondate sulla progettualità ed finalizzate alla valorizzazione e fruizione pubblica degli spazi verdi.

 

I Coraggiosi Bagheria

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.