f Dispersione scolastica a Bagheria e nei paesi limitrofi. I dati dell'osservatorio | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Dispersione scolastica a Bagheria e nei paesi limitrofi. I dati dell’osservatorio

lunedì 30 gennaio 2017, 10:47   Attualità  

Letture: 2.589

evasione-scolastica

di Pino Grasso

Nel corso dell’anno scolastico 2015/16, l’indice di dispersione scolastica nelle scuole secondarie di primo grado è diminuito dall’8,5 per cento al 5,3 per cento e il numero di evasori è di 2 alunni. Nella scuola primaria gli abbandoni sono di una unità e l’indice di dispersione è diminuito dallo 0,4 per cento allo 0,2 per cento. Questi dati sono stati pubblicati sul sito dell’Osservatorio Locale (www.olcd.it) diretto da Pietro Rammacca, collaborato dalle OO.PP.TT. Liliana Raia ed Eleonora Sperandeo che ha sede presso il Liceo scientifico “Giuseppe D’Alessandro” e resi noti in data 8 novembre 2016 in sede di riunione di Osservatorio alla presenza dei Dirigenti delle scuole del Distretto di Bagheria. L’Osservatorio svolge attività di raccolta, analisi, elaborazione e diffusione dei dati sulla dispersione scolastica, la prevenzione della stessa e la formazione degli operatori. Nello stesso ambito, l’Assessorato  alle  Politiche  Sociali ha varato un bando di interesse pubblico per la presentazione di proposte progettuali per la realizzazione di iniziative didattico formative finalizzate alla prevenzione del fenomeno della dispersione scolastica e a sostegno della cittadinanza attiva nelle scuole medie e inferiori.
In particolare saranno svolte attività di accompagnamento volte al conseguimento della licenza media inferiore per 21 minori pluriripetenti. Scopo dell’intervento da attuare anche quest’anno sarà di prevenire e contrastare la dispersione scolastica con le scuole protagoniste e l’associazionismo del privato sociale. Le iniziative dovranno essere realizzate, attraverso la collaborazione delle scuole e di attori principali pur in un’ottica di integrazione con l’associazionismo e il privato sociale e più in generale con le comunità locali. A latere viene svolto anche un servizio presso il Liceo Classico “Francesco Scaduto” dove è attivato il Centro risorse per l’Handicap, che opera in raccordo con le altre scuole del territorio per la promozione di iniziative a favore degli alunni disabili.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.