f Aspra. Nuovo episodio di inquinamento. Sciortino manda una nota alla Regione | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Aspra. Nuovo episodio di inquinamento. Sciortino manda una nota alla Regione

martedì 14 febbraio 2017, 19:13   Attualità  

Letture: 1.599

dav

dav

Venerdì 10 febbraio il Presidente facente funzione della Circoscrizione di Aspra  Andrea Sciortino e il consigliere Aleccia Giuseppe hanno allertato il locale comando di Polizia municipale, l’assessore al ramo e gli uffici comunali competenti  per denunciare lo sversamento di liquami in mare all’altezza del canalone di scolo sulla spiaggia prime rocche (playa).
Il presidente con una nota ha denunciato l’episodio alla Regione.
“La questione -si legge in una nota- è una delle più aspre e difficili degli ultimi tempi ed  è diventata gravissima e non piu’ tollerabile la situazione del canalone di scolo, che dovrebbe servire per raccogliere le acque bianche della frazione , ma in realtà emana solo inquinamento marino e un  forte odore di fogna, basta guardare il colore del mare.
Intorno le ore 12:00 sul luogo si è portata una pattuglia della Polizia municipale, che  non ha potuto prendere campioni di acqua  per  analizzarli vista l’ora inoltrata, con la promessa che tutto veniva fatto per il lunedì seguente.
Stessa sorte per la foce del fiume Eleuterio, di strada ne fa prima di giungere al mare, da sempre ma in questi giorni è fonte di forte inquinamento  per il tratto di acque marine che lo comprendono. Oggi, ad esempio, ma è già successo diverse volte, il suo contenuto nauseabondo e dal colore verde marroncino si riversa in mare e per centinaia di metri il tratto di acque si è colorato allo stesso modo. Perché gli organi competenti al controllo non svolgono indagini accurate  per evitare che  a monte della foce del fiume si scarichino acque reflue o scarichi industriali?
Non finiscono qui i problemi per la frazione, in via dei Cipressi, piazza Monsignor Cipolla e via Zara i residenti sono costretti a subire da piu’ di due mesi una situazione indecente, assurda e incivile: tombini che “rigurgitano” acqua mal odorante  che si riversa in strada ; tale sgradevole fenomeno diventa ancora piu’  drammatico in occasioni di acquazzoni, quando le case di piano terra risultano allagate, con l’acqua che , risalendo dagli scarichi fognari , rientra nelle abitazioni creando  una condizione di estremo disagio. In passato sono state effettuate delle operazioni di spurgo da parte dell’amministrazione comunale, che hanno risolto il problema solo temporaneamente.
Ripetute chiamate , reclami e messaggi indirizzate  dai sottoscritti all’amministrazione comunale e agli uffici  sono serviti a poco e niente.
Quindi, chiediamo a tutti gli Organi competenti per ogni settore di mettere in campo tutte le azioni necessarie a tutelare la salute pubblica dei cittadini.”

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.