f Sant Flavia. Espiantati 5 organi a Salvatore Crivello, morto dopo un incidente | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Sant Flavia. Espiantati 5 organi a Salvatore Crivello, morto dopo un incidente

mercoledì 22 febbraio 2017, 15:32   Cronaca  

Letture: 16.227

crivello-2di Martino Grasso

Salvatore Crivello, lo sfortunato cinquantenne, operaio del Comune, morto ieri dopo un incidente stradale, continuerà a vivere. Almeno una parte di lui.Le due sorelle e il fratello, infatti, hanno concesso l’espianto degli organi. E così ieri sera, un’equipe medica arrivata da Milano, ha espiantato il cuore,  i polmoni, il fegato, le cornee e i reni.
il cuore è stato trapiantato ad un paziente palermitano, i polmoni sono volati a Milano e il fegato trapiantato ad un paziente di Catania. Non è stato ancora deciso ahi andranno le cornee e i reni.
Si tratta certamente di un atto d’amore profondo da parte della famiglia dell’uomo.
Crivello, impiegato precario al Comune di Santa Flavia, era morto per le gravi ferite riportate dopo l’incidente stradale avvenuto lunedi mattina.
L’uomo viaggiava con la sua vespa, lungo la strada Falcone Borsellino, quando per cause non ancora accertate si è scontrato con una Ford Focus,  che veniva in direzione opposta. Pare che Crivello non avesse il casco
Nell’impatto violento ha avuto la peggio Crivello che è stato sbalzato dalla vespa e ha battuto la testa.
E’ è stato subito soccorso e condotto all’Ospedale Civico di Palermo.
Le sue condizioni sono apparse subito molto gravi. I medici lo hanno sottoposto ad un intervento delicato, senza però riuscirci. E’ stata dichiarata la morte celebrale e subito dopo  il cuore si è fermato definitivamente.
Salvatore Crivello, per gli amici “il biondo” per la sua lunga capigliatura, bionda, viveva con il fratello e la sorella.
Lavorava al Comune di Santa Flavia come precario. Si occupava di manutenzione. Era sempre disponibile.
“Il gesto di donare gli organi è bellissimo -dice uno degli amici, Maurizio Calderone-  bello pensare che Salvatore possa continuare a vivere anche se in forma diversa. Il fratello e le sorelle hanno fatto un bel gesto”.
Salvatore non aveva mai parlato di donare gli organi in caso di morte. Forse perché troppo attaccato alla vita. Ma chi lo ha conosciuto è sicuro che sarebbe stato certamente d’accordo con questo ultimo, estremo, atto d’amore.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.