f Bagheria. Alla Carducci incontro con la polizia sulla violenza sulle donne | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Alla Carducci incontro con la polizia sulla violenza sulle donne

mercoledì 22 marzo 2017, 13:11   Attualità  

Letture: 1.508

polizia-e-ragazzi-2L’Aula Magna della scuola Carducci ha io ospitato un interessante incontro sulla violenza sulle donne con Rosaria Maida, vice questore aggiunto della Polizia, dirigente della sezione minori e reati sessuali della Squadra Mobile di Palermo.
Il vicequestore ha incontrato gli alunni delle classi terze per affrontare il tema del femminicidio.
L’incontro, dal titolo “ Questo non è Amore”, si inserisce all’interno del Progetto “Educare alla differenza” come contrastare la violenza di genere,  promosso dalla Fondazione Gaetano Costa.
La dottoressa Maida è stata introdotta dalla dirigente Angela Troia.
Sono stati mostrati due video molto toccanti sul tema della violenza domestica e sulle donne.
I ragazzi hanno poi avuto la possibilità di incontrare alcuni esponenti della polizia all’interno di un camper per problematiche personali.
Il progetto è finalizzato a promuovere: il superamento degli stereotipi di genere che propongono modelli di rappresentazione delle relazioni tra uomini e donne fortemente asimmetrici, la prevenzione di qualsiasi forma di prevaricazione e di “abuso”; una cultura che tenga conto delle differenze come valore aggiunto alle relazioni tra uomini e donne; la cultura del rispetto e della non prevaricazione dell’altro.
L’obiettivo del progetto è quindi quello di superare gli ostacoli che limitano di fatto la piena e autonoma soggettività, qualificando e riconoscendo valore alle differenze di genere per una qualità delle relazioni tra donne e uomini non più basate sulla negazione di reciproco rispetto, dignità e libertà delle scelte, ma partendo da una consapevolezza del sé.

polizia-e-ragazzi

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.