f Bagheria. Inaugurato un giardino didattico alla "Casa dei Giovani" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Inaugurato un giardino didattico alla “Casa dei Giovani”

giovedì 30 marzo 2017, 14:01   Attualità  

Letture: 2.931

giardino-didatticodi Martino Grasso

Un giardino didattico dedicato al presidente della Regione, Piersanti Mattarella, ucciso dalla mafia nel 1980, all’interno del centro terapeutico della “Casa dei giovani”.
E’ stato inaugurato questa mattina nella struttura di contrada Incorvino che ospita attualmente 18 ragazzi che stanno percorrendo u percorso per uscire dal tunnel della droga.L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle manifestazioni volte a ricordare l’impegno per la legalità in collaborazione con la rete scolastica “Bab el Gherib”. Alla manifestazione hanno predo parte decine di bambini delle scuole bagheresi, oltre ad alcuni esponenti delle istituzioni, fra cui l’assessore regionale Antonello Cracolici.
Gli onori di casa li ha fatti Biagio Sciortino, psicologo del centro ed ex sindaco, oltre a Salvatore Lo Bue, direttore della comunità e Vittoria Casa, coordinatrice della rete scolastica Bab El Gherib.
E’ stato ribadito che “il giardino didattico vuole essere uno strumento utile per avvicinare i ragazzi delle scuole del territorio alla Comunità dove potranno rendersi conto delle problematiche che hanno portato tanti giovani a rifugiarsi nel mondo delle droghe.”
E’ stato infatti raggiunto un accordo fra la comunità e le scuole affinchè gli studenti possano andare ciclicamente a visitare il giardino.
Padre Lo Bue ha ribadito che “il giardino non sarà un luogo di memoria ma di cultura. Mattarella è stato ucciso dalla mafia, la stessa che alimenta il mercato ella droga  e dei giovani che spesso muoiono per overdose”.
Vittoria Casa ha lodato l’iniziativa ricordando l’importanza della lotta quotidiana alla legalità.
L’assessore Cracolici ha ricordato la figura di Mattarella aggiungendo che è stato un esempio “sia da vivo che da morto ed è stato un esempio per tutti gli uomini”.
Sulla figura di Matarella si sono soffermati anche due amici del presidente della Regione: Rino La Placa e Mommo Giuliana.
E’ stata poi la volta della scoperta della targa e l’inaugurazione del giardino didattico.
giardino-didattico-1

 

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.