f Casteldaccia. Extracomunitario con la Tbc. L'Asl: "nessun pericolo" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Casteldaccia. Extracomunitario con la Tbc. L’Asl: “nessun pericolo”

mercoledì 31 maggio 2017, 11:27   Attualità  

Letture: 2.497

Si è verificato nei giorni scorsi un caso di tubercolosi nel centro di accoglienza per minori extracomunitari in via Vittorio Veneto a Casteldaccia.
L’episodio ha creato allarme sociale nell’intera comunità.
Il giovane è stato nel frattempo ricoverato in una struttura ospedaliera in un’altra provincia siciliana.Della vicenda se ne è occupata anche l’Asl di Bagheria che ha diffuso un comunicato stampa a firma congiunta con il sindaco Fabio Spatafora.
Si sottolinea che “al fine di fugare degli allarmismi ingiustificati si rende noto alla cittadinanza che si è venuti a conoscenza di un caso di TBC a carico di un soggetto ospite di un centro per minori non accompagnati di Casteldaccia.”
Nel comunicato si aggiunge che il giovane è attualmente sottoposto a cure presso un nosocomio situato in un’altra provincia.
Il comunicato sottolinea che “non vi è alcun pericolo per la salute pubblica. 
L’Asp di Bagheria sta effettuando le indagini epidemiologiche, come da protocollo sanitario, e i controlli sanitari per coloro i quali hanno avuto contatti stretti e continuativi con il malato, in quanto l’infezione si trasmette esclusivamente per contagio attraverso via aerea diretta.
Non si considerano contatti stretti e continuativi gli incontri occasionali per esempio in strada o al bar con i soggetti colpiti da infezione.
Verranno fornite ulteriori informazioni a seguito dei controlli effettuati. 
Per ulteriori chiarimenti e rassicurazioni è consigliabile rivolgersi al proprio medico di base.”
La notizia ha però creato notevoli preoccupazioni nella cittadinanza soprattutto in coloro che non volevano la creazione del centro nei locali di via Vittorio Veneto.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.