f Bagheria. Il M5S querela Lo Galbo: "nessun parere ufficiale dei revisori sulla Spa" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Il M5S querela Lo Galbo: “nessun parere ufficiale dei revisori sulla Spa”

sabato 10 giugno 2017, 10:28   Attualità  

Letture: 3.232

Il gruppo del Movimento 5 stelle, attraverso una nota, rende pubblica la presentazione di un esposto querela nei confronti del consigliere comunale Maurizio Lo Galbo

Alla base del provvedimento ci sarebbe un post pubblicato sul suo profilo facebook qualche giorno fa in cui Lo Galbo ha pubblicato un commento con allegata una rappresentazione fotografica sul parere contrario dei revisori dei conti in merito alla S.P.A. promossa del Comune di Bagheria.
Il Movimento 5 stelle sottolinea che non “esiste alcun atto ufficiale con parere contrario da parte del Collegio dei Revisori sulla S.p.a. del Comune, e in particolare non esiste quel documento rappresentato nel post.”
Nel comunicato stampa il M5S sottolinea che “o il consigliere Maurizio Lo Galbo ha commesso un falso ideologico rappresentando un atto ufficiale inesistente, o siamo di fronte a violazione del segreto istruttorio se ha ottenuto una bozza di parere che verrà data in futuro. Questa ultima ipotesi è stato categoricamente smentita dal Collegio dei Revisori. Ricordiamo che il Collegio dei Revisori ritirò il loro parere alla costituzione della S.p.a. del Comune di Bagheria poiché non dovuto.”
Secondo il movimento “non esiste né ha firma alcuna da parte del collegio. A questo punto l’autorità giudiziaria verificherà se Lo Galbo ha commesso i profili di illecito penale e il presunto falso ideologico. 
La querela nasce a tutela dell’indipendenza e dell’autorevolezza del Collegio dei revisori. 
Agli atti in nostro possesso questo documento risulta inesistente né è possibile ritenersi che lo stralcio in questione sia una bozza di un redigendo documento in quanto il collegio non può rendere noti atti in fase di redazione perché violerebbe sia la loro indipendenza in quanto sarebbe oltremodo anomalo che un consigliere abbia degli atti prima che lo stesso collegio nella sua interezza ne sia a conoscenza palesando una interferenza politica sui pareri del collegio. Non vorremmo ipotizzare che uno dei componenti del collegio sia strumento delle opposizioni al solo fine di danneggiare l’Amministrazione comunale.”
Per questo motivo il M5S comunica di avere presentato una querela che nasce “anche e soprattutto a tutela del Consiglio Comunale al fine di verificare profili penali e/o accertare se è stato violato il segreto istruttorio su un redigendo documento che ravviserebbe motivi di decadenza del Collegio dei Revisori o di uno dei suoi componenti.
Finora il vice Presidente Maurizio Lo Galbo si era limitato ad atteggiamenti irrispettosi e a frasi fuori luogo nei confronti dei Presidenti del Consiglio e di alcuni consiglieri comunali in particolar modo contro le donne in consiglio. Questa volta ciò che è accaduto è ancor più grave. L’autorità giudiziaria farà luce sulla vicenda.”
Sull’argomento abbiamo chiesto a Maurizio Lo Galbo una replica che quando ci sarà fornita la renderemo pubblica.
 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.