f Impazza il caso "La Vardera". Si candidò alle comunali di Bagheria nel 2014 | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Impazza il caso “La Vardera”. Si candidò alle comunali di Bagheria nel 2014

venerdì 16 giugno 2017, 10:39   Attualità  

Letture: 2.447

di Martino Grasso

Il caso “La Vardera” impazza su tutti i giornali, anche su quelli nazionali.
Non è ancora chiaro se il giovane candidato a sindaco Ismaele La Vardera, sostenuto da alcune liste di centro-destra abbia dato vita ad un vero e proprio bluff, come dicono in tanti, per girare un film sulle elezioni di Palermo, o come dice lui, lo ha fatto semplicemente per testimoniare la campagna elettorale girando delle riprese (di nascosto), solo per trasparenza e legalità.Il giovane giornalista e politico, di appena 23 anni, ha anche “sfiorato” la politica bagherese. Non tutti forse ricordano che si candidò alle ultime elezioni comunali di Bagheria nel 2014 con la lisa “Cambiare Bagheria”  a sostegno del candidato Nino Costa. La Vardere ottenne una manciata di voti, appena 24.
Il giovane Ismaele, di Villabate, iscritto all’ordine dei giornalisti nell’elenco dei pubblicisti, è salito agli onori della cronaca qualche anno prima, “smascherando” un vezzo comune, quello di sistemare degli amici nei posti di scrutinatore alle elezioni comunali.  
Riuscì a registrate di nascosto una sorta di confessione da parte di un politico di Villabate con un registratorino.
Ha collaborato con l’emittente televisiva di Ficarazzi Canale 8.
Da quella vicenda nacque un libro “il silenzio è dolo” portandolo in giro per tutta Italia.
Nel frattempo approdò a Mediaset nella squadra del programma delle Iene.
A Villabate, è riuscito, l’anno scorso, anche a mettere a segno un buon colpo giornalistico, arrivando ad intervistare, assieme al più navigato Giulio Golia, il pentito di mafia di Ficarazzi Stefano Lo Verso.
Il polverone alzato negli ultimi giorni su di lui, a seguito della vicenda della candidatura “dubbia” alla poltrona di sindaco ha aperto un lungo dibattito anche a livello nazionale.
Matteo Salvini della Lega Nord e Giorgia Meloni, che lo avevano sostenuto, si sentono raggirati e hanno preannunciato querele.
Anche l’ordine dei giornalisti di Palermo ha dichiarato di volerci vedere chiaro.
Ma c’è anche chi ha definito una “genialata” questa sua trovata.
Di certo c’è che Ismaele La Vardera farà ancora parlare molto di sé. Non sappiamo se nel bene o nel male.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.