f Incontro in commissione Sanità all'Assemblea regionale sul Pte di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Incontro in commissione Sanità all’Assemblea regionale sul Pte di Bagheria

mercoledì 28 giugno 2017, 09:04   Attualità  

Letture: 1.522

Si è svolto ieri l’incontro in Commissione Sanità all’Ars in merito al PTE (Presidio Territoriale Emergenza) di Bagheria, richiesto dall’Anci Sicilia Giovani nelle figure del Presidente Maurizio Lo Galbo e del consigliere Piero Aiello, per affrontare la problematica annosa del presidio di primo soccorso, insufficiente ad affrontare un bacino di utenza che supera i 100 mila abitanti di tutto il comprensorio interessato ed una struttura fatiscente di un pronto soccorso inadeguato rispetto ai 22 mila circa interventi che si trova ad operare in un anno. “Abbiamo chiesto di convocare -dichiarano Lo Galbo e Aiello- tutte le parti interessate per metterli intorno ad un tavolo, nel tentativo di cercare una volta per tutte di tracciare un percorso chiaro e trasparente in tempi brevi. Hanno risposto al nostro appello gli amministratori presenti di tutto l’hinterland bagherese coinvolto, quali gli assessori Salvatore Lo Bosco e Maria Rita Lazzara di Altavilla Milicia, l’assessore Lorenzo Canale di Casteldaccia, il delegato Cristoforo Di Bernardo di Santa Flavia e l’assessore Marinella Curvato di Ficarazzi, nonché il responsabile delle liste di Bagheria Aquilone e insieme Gino Di Stefano e la responsabile dell’associazione Cittadinanza attiva Letizia Ferrante, che hanno deciso di prendere parte a tale incontro per avere delucidazioni chiare e concrete sul piano sanitario, sui soldi stanziati per il PTE di Bagheria, sui progetti in essere e se la legge prevede di poter creare un Ospedale. Gli amministratori presenti durante l’audizione in commissione Sanità all’Ars sono venuti a conoscenza dal Dirigente dell’Asp 6, la dottoressa Giovanna Volo, che la situazione di stallo in merito alla struttura del PTE ed altri servizi è dovuta alla mancata consegna delle chiavi da parte del Sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque, e sono in attesa dal 2016, come conferma il verbale di sopralluogo eseguito dai funzionari dell’ASP, di entrare in possesso della documentazione tecnica (planimetria, agibilità ed altra documentazione atta all’utilizzo dei locali ai fini di cui sopra) del bene confiscato alla mafia individuato. La dottoressa Giovanna Volo ha sostenuto che il sindaco di Bagheria non ha mai consegnato i documenti tecnici fondamentali e le chiavi dell’immobile; quando questo accadrà inizieranno immediatamente i lavori di adeguamento per poter mettere a regime un PTE come merita il comprensorio bagherese, aggiungendo altri servizi sanitari essenziali.”
Gli amministratori del comprensorio hanno chiesto di procedere immediatamente per poter finalmente creare un efficiente PTE a sostegno della salute dei cittadini di tutto il territorio.
“Avremmo voluto -continuano Lo Galbo e Aiello- la presenza in commissione del Sindaco Cinque, ma evidentemente non è riuscito ad organizzarsi con gli impegni istituzionali. Proprio per questa ragione lo informiamo di quanto detto in commissione e lo invitiamo immediatamente a rimediare a quanto riferitoci dai funzionari dell’Asp”.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.