f Bagheria. Lacrime e rabbia ai funerali di Gaetano Orlando morto mercoledì | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Lacrime e rabbia
ai funerali di Gaetano Orlando morto mercoledì

venerdì 5 gennaio 2018, 14:40   Cronaca  

Letture: 123.282

Lacrime, commozione ma anche tanta rabbia ai funerali di Gaetano Orlando, il giovane di 20 anni morto nei l’altro ieri, a seguito dell’incidente stradale avvenuto sabato scorso, nei pressi dell’incrocio fra Santa Flavia e Porticello.
Le esequie si sono svolte questa mattina nella chiesa Madonna del Carmelo di Bagheria.
Il corpo del povero ragazzo è stato portato a spalla, su una bara bianca, la stessa che si riserva per le anime pure. E Gaetano era una bella persona e un’anima pura.
Moltissimi i giovani che hanno assistito alle esequie. Moltissimi i visi segnati dalle lacrime.
Per il Comune di Santa Flavia, che ha decretato una giornata di lutto, era presente il sindaco Salvo Sanfilippo.Tutti si sono stretti attorno al dolore dei genitori: Calogero e Margherita e del fratello Giovanni.
Il parroco che ha celebrato il rito funebre ha sottolineato l’enorme perdita del giovane “che amava e sapeva amare.  Gaetano adesso vive felice per sempre acconto al Signore”.
Gaetano sabato sera, intorno alle 23,30, mentre stava uscendo da casa, venne travolto da un’auto in corsa, che anziché fermarsi e prestare soccorso, ha continuato la sua corsa, dileguandosi.
Il giovane rimase a terra per interminabili minuti. Venne soccorso e condotto all’ospedale Civico di Palermo dove venne ricoverato al reparto di rianimazione. I sanitari hanno cercato di strapparlo alla morte, ma inutilmente. Il suo cuore ha cessato di battere due giorni fa.
Sull’incidente indagano i carabinieri di Bagheria che stanno cercando di risalire all’identità del pirata della strada e metterlo davanti alle sue responsabilità.
Non si fermano i messaggi di cordoglio e commozione sui social network, per Gaetano, un giovane che amava la vita e che aveva ancora tantissimo da dare agli altri.
I suoi progetti e i suoi sogni sono stati infranti sabato 30 dicembre 2017.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.