f Santa Flavia. La vita spezzata di Gaetano, il ragazzo dalla faccia buona. I messaggi degli amici | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Santa Flavia. La vita spezzata di Gaetano, il ragazzo dalla faccia buona. I messaggi degli amici

giovedì 4 gennaio 2018, 10:01   Attualità  

Letture: 69.822

di Martino Grasso

Gaetano amava suonare la chitarra, giocare a calcio, ridere, scherzare e stare in compagnia. Amava quello che si ama alla sua età. Gaetano aveva la faccia buona. La comunità flavese si è svegliata nel peggior modo possibile. Il 2018 ha portato la notizia più brutta che potesse prevedere. Un altro giovane sorriso è stato spezzato definitivamente.
Un ultimo gesto d’amore lo hanno fatto i genitori, papà Calogero e mamma Margherita, che hanno dato l’autorizzazione all’espianto degli organi. Il loro Gaetano darà possibilità di vita ad altri giovani. 
Insieme al fratello Giovanni hanno lanciato un appello attraverso l’avvocato Francesco Paolo Cardullo.
Sperano che qualche testimone contatti i carabinieri di Bagheria. Non cercano una persona contro cui scaricare la rabbia, ma pretendono di sapere come sia stata spezzata una vita così giovane. Anche nella speranza di trovare uno spiraglio di consolazione a cui aggrapparsi.
Per 3 giorni gli amici si sono stretti attorno a Gaetano con messaggi di speranza. Lo incitavano a tenere duro, consapevoli che ce l’avrebbe fatta.
Appena si è diffusa la notizia della morte del giovane il tenore dei messaggi è cambiato.
La sua pagina personale di facebook si è riempita con messaggi di costernazione e di affetto. Tanto affetto.
Scrive Giuseppe, uno dei suoi amici: “mi mancano le forze, mi mancano le parole. Mi manchi tu.”
Un altro suo amico, Salvo, scrive: “sono sicuro che ovunque sarai mi proteggerai per tutta la vita. Grazie per l’amore e l’amicizia che mi hai regalato”.
Scrive Antonio: “sei l’esempio che la maturità e la bontà d’animo non sono una questione anagrafica. Onorato e felice di aver conosciuto il tuo sorriso solare e, in generale, la bella persona che eri.” 
Piera, mamma di una coetanea di Gaetano scrive: “non si può morire a 20 anni cosi per omissione di soccorso. Che si costituisca e si assuma la responsabilità qualsiasi sia stata la dinamica …. non ci sono parole ma solo tanta rabbia”.
L’amministrazione comunale di Santa Flavia in segno di lutto ha interrotto tutte le manifestazioni per la giornata della Befana.
“Siamo vicini alla famiglia -sottolinea il sindaco Salvatore Sanfilippo- speriamo che si ha visto qualcosa dia un contributo a risalire alla verità.”
Ora spetterà ai carabinieri della compagnia di Bagheria fare piena luce su quanto accaduto e cercare di mettere assieme tutti i pezzi al fine di risalire all’identità di chi quella triste sera, ha travolto un ragazzo lasciandolo a terra.
E magari gli avrebbe salvato la vita se non fosse scappato via. 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.