f Bagheria. Presentazione dei candidati del Pd. Assente parte del circolo | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Presentazione dei candidati del Pd. Assente parte del circolo

martedì 13 febbraio 2018, 08:56   Attualità  

Letture: 12.087

di Martino Grasso

Sono stati presentati, nei locali della gelateria Anni 20, i candidati alla Camera e al Senato del partito democratico, nel collegio di Bagheria, per le prossime elezioni nazionali del 4 marzo. Oltre ai candidati c’erano anche il sottosegretario Davide Faraone (anche lui candidati al Senato), il coordinatore regionale Giuseppe Lupo e quello provinciale Carmelo Miceli.
Fra i candidati, oltre a Miceli, in lista alla Camera, erano presenti Franco Vasta e Mario Cicero alla Camera e Teresa Piccioni al Senato.
Assente, come era prevedibile, il ministro Boschi, candidata sempre nel collegio bagherese. Presenti i consiglieri comunali Mimmo Di Stefano e Piero Aiello e l’ex sindaco di Bagheria Pino Fricano.
L’evento sembra avere sancito la rottura, almeno momentanea, con una parte del partito a Bagheria, viste le assenze del segretario cittadino Orazio Amenta, del consigliere comunale Emanuele Tornatore e di Daniele Vella. che alla vigilia dell’incontro avevano sottolineato che tutto era stato organizzato sena che loro ne sapessero nulla. Ma le critiche nascono dalla scelta dei candidati, che dal loro punto di vista, non rappresenterebbero il territorio. 
Una spaccatura che a 20 giorni dalle elezioni non fa certamente bene.
Gli interventi hanno ribadito l’importanza dell’unità del partito anche a livello nazionale per evitare le vittorie del centro destra o del movimento 5 stelle.
Il coordinatore regionale Lupo e Teresa Piccioni hanno elencato alcuni risultati positivi dei governi Renzi e Gentiloni come quelli a favore dei giovani e gli aiuti occupazionali per le donne. E’ stato aggiunto che la legge Fornero non va cambiata ma modificata e che ìItalia non può uscire dall’Europa.
Sugli attuali sondaggi che vendono il PD indietro, Piero Aiello ha detto che a volte i sondaggi sbagliano e che bisogna darsi da fare per ottenere un risultato positivo.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.