f Il Pd: "il teatro abbandonato". Il sindaco: "vandalizzato prima del 2014" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Il Pd: “il teatro abbandonato”. Il sindaco: “vandalizzato prima del 2014”

venerdì 20 luglio 2018, 12:29   Attualità  

Letture: 11.412

di Pino Grasso

“Nel più completo degrado il teatro comunale Branciforti, bene culturale vincolato, pertinenza della Villa Branciforti Butera”. La denuncia arriva da parte del consigliere comunale del Partito democratico Emanuele Tornatore, il quale fissa la lente d’ingrandimento su un bene pubblico abbandonato a stesso e obiettivo privilegiato dei vandali.
“Il teatro è dotato di 80 posti con poltroncine in velluto rosso, un vero gioiello – aggiunge Tornatore – chiuso nel 2013 dal sindaco Vincenzo Lo Meo, vandalizzato e completamente distrutto sotto l’amministrazione di Patrizio Cinque. Pieno di escrementi, poltroncine divelte, materassi, pareti imbrattate e distrutte, fetore, discarica, ricettacolo di delinquenti. Varie volte vandalizzato, mai messo in sicurezza, nessuna carta scritta che attesti la volontà dell’amministrazione a porre rimedio, solo interventi della polizia municipale, mai una comunicazione alla Soprintendenza, ma siamo intenzionati a fare chiarezza”.
“Il teatro risulta vandalizzato in data antecedente al 2014 – afferma il sindaco Patrizio  Cinque – posso assicurare che l’amministrazione comunale è intenzionata a ristrutturarlo e riaprirlo al pubblico. Per fare questo utilizzeremo le indennità a cui sindaco, assessori e consiglieri del Movimento 5 stelle hanno rinunciato. Intanto stiamo indagando il mercato per avere dei preventivi di spesa e fare partite i lavori”. 
Il teatro di Villa Butera fu fatto edificare da Giuseppe Branciforti dopo il 1658.
In seguito divenne teatro comunale e nel 2012 fu fatto restaurare dall’allora amministrazione comunale guidata dal sindaco Vincenzo Lo Meo che lo affidò all’associazione culturale “Controscena” diretta da Rosamaria Spena ed era perfettamente funzionante. 
Sulla questione interviene il noto attore bagherese Orio Scaduto, protagonista di numerosi film e fiction televisive il quale esprime tutti il suo rammarico. 
Intanto il consigliere comunale Tornatore ha chiesto un incontro con l’assessore alla Cultura Romina Aiello, sentirà il comandante dei vigili urbani e allerterà la Soprintendenza ai Beni culturali ed ambientali.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.