f Bagheria. La giunta ha affidato all'azienda Amb la gestione del servizio idrico | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. La giunta ha affidato all’azienda Amb la gestione del servizio idrico

giovedì 19 luglio 2018, 09:26   Attualità  

Letture: 10.782

di Pino Grasso

Affidato in via esclusiva, alla Amb S.p.A., l’azienda multiservizi del Comune, il Sevizio Idrico Integrato. Lo ha deliberato la Giunta municipale nel corso dell’ultima seduta settimanale.L’amministrazione comunale ha anche approvato il contratto di Servizio, la Carta di Servizio, il Regolamento d’utenza e la struttura tariffaria.
Il gestore avvierà il servizio di rilevazione dei consumi dei misuratori idrici e della fatturazione e riscossione dei proventi per conto del Comune relativamente alla rata di saldo per l’anno 2017 e alle rate di acconto del primo e secondo trimestre 2018.
Seguirà la fatturazione e la riscossione dei proventi per conto del comune del terzo trimestre 2018 e dal 90° giorno il Comune inizierà a trasferire al gestore il servizio, in affiancamento al personale comunale e il gestore procederà alla fatturazione e riscossione dei proventi del quarto trimestre 2018.
La durata del contratto di utenza – convenzione avrà termine quando individuato da parte dell’assemblea territoriale idrica della Città metropolitana di Palermo, gestore unico del Sevizio idrico integrato, sarà necessario consegnare allo stesso le reti idriche e gli impianti per la gestione.
Graverà sull’Amb, presieduta da Tanja Giambruno, la responsabilità derivante dalla gestione delle opere che restano di proprietà del Comune affidate al medesimo in occasione della presa in consegna delle stesse, nonché di quelle che potranno essere successivamente affidate al gestore stesso.
Il gestore terrà sollevato e indenne il Comune nonché il personale dipendente del comune da ogni responsabilità connessa con i servizi stessi, sempre in conformità agli obblighi prescritti a carico dello stesso come previsto dalla convenzione.
I livelli minimi di qualità del servizio garantiti dal gestore sono definiti dalla Carta dei servizi pure approvata dall’amministrazione comunale. Il contratto prevede anche una revisione delle tariffe dopo 12 mesi dalla sottoscrizione della convenzione da sottoporre alle valutazioni dell’Ati Palermo e dell’autorità di regolazione per l’energia, reti e ambiente.
La tutela delle situazioni degli utenti è perseguita attraverso le misure metodologiche previste dal Carta dei servizi. 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.