f Nato un comitato spontaneo degli abitanti del borgo di Sant'Elia | LaVoceDiBagheria.it Skin ADV

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Nato un comitato
spontaneo degli abitanti
del borgo di Sant’Elia

sabato 21 luglio 2018, 10:38   Attualità  

Letture: 792

E’ nato il “comitato spontaneo degli abitanti di Sant’Elia” borgo marinaro di Santa Flavia, per sottolineare alle istituzioni cittadine e alle competenti istituzioni in materia di ordine e sicurezza pubblica dei disaggi che da diversi anni continuano a vessare i residenti della zona.Diversi esposti in passato e anche quest’anno -sottolineano i rappresentanti- sono stati depositati presso il comune di Santa Flavia, la prefettura e il comando delle forze armate per sottolineare che nulla è cambiato e scarsi effetti hanno avuto gli sporadici interventi dell’amministrazione”.
Il “comitato spontaneo degli abitanti di Sant’ Elia” da tempo lamenta la poca cura del borgo, con presenza di immondizia, manutenzione della spiaggia inesistente, vigilanza del territorio  bassissima.
“Abitualmente si verificano guerriglie di giovani che invadono la zona, che viene resa pedonale nel periodo estivo, abbandonano in strada bottigliette di bevande anche alcoliche, cartaccia e mozziconi di sigarette, bivacchi fino alle prime ore del mattino. Si verifica con frequenza giornaliera e notturna che in alcuni punti del Borgo non del tutto illuminati,  come Largo Caletta, questi spazi diventino luogo di apparto e di bivacco. Al mattino seguente, in alcuni casi si sono trovati davanti ai davanzali delle porte d’ingresso delle abitazioni bottiglie di vetro intere e rotte tali da impedire il passaggio ai residenti.  A rischio l’incolumità pubblica, non sono rare le aggressioni verbali e fisiche ai residenti, danneggiamenti degli arredi urbani, scarsa cura dell’igiene pubblica.”  

Alcuni residenti sostengono che tanti turisti si sono ritrovati a dover pulire il fazzoletto di spiaggia dove distendersi per un momento di relax, hanno chiesto altri turisti americani come mai fosse così abbandonato e gli è stato risposto che ancora la stagione estiva non era iniziata.
Eppure le attività economiche e turistiche stanno nascendo nei d’intorni, non mancano bar sulla spiaggia, B&B, pizzerie, Bistrot, Luna park: ”potrebbe essere un angolo di paradiso e invece dobbiamo stare qui ad organizzarci con delle proteste civili -continuano i componenti del comitato spontaneo -di democrazia partecipata per avere riconosciuti dei diritti basilari dello stato sociale e del comune vivere civile”.

Tante le proposte e le soluzioni prospettate dal comitato spontaneo degli abitanti di Sant’Elia, soluzioni possibile con ordinanze e provvedimenti con efficacia immediata.
Si è provveduto alla richiesta di un consiglio comunale d’urgenza di cui si attende convocazione in tempi brevi.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.