f Santa Flavia. Un centro di raccolta per i rifiuti in un bene confiscato | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Santa Flavia. Un centro di raccolta per i rifiuti in un bene confiscato

venerdì 13 luglio 2018, 19:11   Attualità  

Letture: 1.170

di Martino Grasso

Il Comune avrà una vasta area, con un fabbricato annesso, per il centro di stoccaggio per la raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani.L’amministrazione flavese è infatti entrata in possesso di un bene confiscato a Salvatore Buttitta (ex proprietario delle cave) e dei suoi eredi, che sorge nel comune di Santa Flavia a ridosso con il territorio del comune di Bagheria, in contrada Serradifalco.
Il fabbricato per anni veniva utilizzato come officina meccanica per pesanti camion.
Dopo il sequestro  stato accertato che la struttura era risultata abusiva, anche se erano state presentate delle istanza in sanatoria e quindi sarà messa in regola, tranne una piccola porzione che è risultata non sanabile e quindi sarà abbattuta.
Il bene confiscato è composto da una costruzione su due livelli, per complessivi 1100 metri quadrati (750 al piano terra e 350 al primo piano) e un’area esterna di quasi 7 mila metri quadrati.
La consegna ufficiale è avvenuta ieri mattina alla presenza degli amministratori giudiziari dei bene sequestrati ai Buttitta, Antonio Lo Mauro e Virgilio Bellomo.
Alla cerimonia di consegna erano presente il sindaco di Santa Flavia, Salvatore Sanfilippo, l’assessore ai lavori pubblici Gino Di Stefano e il capo ufficio tecnico, l’ingegnere Irene Gullo.
Il bene era stato sequestrato nel 2007, mentre la confisca preventiva risale allo scorso anno.
La struttura negli ultimi anni è stata completamente vandalizzata: sono state divelte porte e infissi e anche alcuni pavimenti e le pareti sono completamente danneggiate. Saranno quindi necessari dei lavori di ripristino. 
“La confisca non è definitiva -sottolinea Antonio Lo Mauro- ma l’assegnazione servirà per garantire la conservazione del bene che se abbandonato potrebbe subire ulteriori danni”.
I tempi di consegna sono stati molto rapidi, rispetto a quando il Comune ne ha fatto richiesta.
Particolarmente soddisfatto della consegna dei locali il primo cittadino di Santa Flavia Salvatore Sanfilippo: “ringrazio l’amministrazione giudiziaria -sottolinea il primo cittadino- immediatamente utilizzeremo l’area esterna per la raccolta differenziata e per la collocazione dei mezzi che per il momento si trovano all’interno dello stadio comunale. E’ nostra intenzione chiedere un finanziamento per la ristrutturazione dei locali e utilizzarli completamente.”
Fra le intenzioni del Comune c’è quella di destinare una parte della struttura a sede distaccata dei vigili del fuoco per le operazioni che saranno richieste nella zona di Bagheria.
“In questo modo si eviterebbero gli spostamenti da parte dei vigili del fuoco -aggiunge il sindaco- che per le emergenze devono arrivare da Palermo”.
Nei prossimi giorni saranno ripristinati i cancelli e la rete di recinzione e sarà collocato un sistema d’allarme.  
Entro poco tempo, quindi, il comune di Santa Flavia potrà definitivamente utilizzare la struttura per la raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.