f Bagheria. All'autoparco un centro temporaneo per la differenziata | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. All’autoparco un centro temporaneo per la differenziata

lunedì 27 agosto 2018, 08:59   Attualità  

Letture: 16.029

di Pino Grasso

Individuato un Centro di raccolta temporaneo e provvisorio volto a depositare provvisoriamente le frazioni debitamente differenziate dai cittadini, prima del trasporto agli impianti di destinazione.L’ordinanza del sindaco Patrizio Cinque prevede che il centro venga individuato nell’area attualmente adibita ad autoparco comunale in via San Giovanni Bosco.
Il centro comunale di raccolta previsto nel piano di intervento dell’Aro è stato ammesso a finanziamento dal dirigente del Dipartimento regionale dell’acqua e dei rifiuti. La struttura sarà custodita, debitamente recintata e munita di idonei contenitori di raccolta.
Il centro provvisorio successivamente diverrà definitivo al fine di tutelare la salute pubblica e l’ambiente, per il tempo strettamente necessario alla realizzazione dell’impianto.
“Il provvedimento – spiega il sindaco nell’ordinanza – viene adottato anche nella considerazione che la messa in funzione di un centro di raccolta dei rifiuti provenienti dalla raccolta differenziata è imprescindibile all’interno di un sistema di gestione di raccolta, qualificandosi come attività che non può essere soggetta ad interruzioni”.
Nelle more della realizzazione del centro definitivo, il centro comunale di raccolta temporaneo e provvisorio dei rifiuti, provenienti dalla raccolta differenziata sarà utilizzato fino al prossimo 6 ottobre.
In detto centro andranno depositati i rifiuti per tipologie omogenee e quindi imballaggi di carta e cartone, imballaggi id plastica, rifiuti ingombranti, rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche, legno, imballaggi in vetro, rifiuti biodegradabili da cucine e mense.
L’ordinanza del sindaco Patrizio Cinque sarà trasmessa al prefetto, all’assessore regionale all’Energia, al commissario straordinario ex Ato PA4, alla compagnia dei carabinieri e all’Azienda di salute pubblica.
Contro l’ordinanza è esperibile ricorso al Tar Sicilia entro 60 giorni dalla pubblicazione.  

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.