f Bagheria. Marco Maggiore: "le mozioni sono atti d'indirizzi" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Marco Maggiore: “le mozioni sono atti d’indirizzi”

sabato 25 agosto 2018, 14:01   Attualità  

Letture: 12.321

Sulle posizioni de gruppi di opposizioni secondo i quali il sindaco deve accogliere le mozioni approvate in consiglio comunale, sospendendo immediatamente le zone blu, interviene il presidente del consiglio comunale Marco Maggiore.“Le mozioni sono atti d’indirizzo che il consiglio comunale fornisce all’amministrazione, la quale può riservarsi di accoglierli o meno. I regolamenti e le leggi parlano chiaro. La questione è tutta politica e, in quel caso, sono gli amministratori a scegliere quale percorso intraprendere.”
Sulle strisce blu Maggiore aggiunge: “il Sindaco ha fatto bene a rivedere le tariffe degli abbonamenti e a confrontarsi con i commercianti per realizzare delle modifiche. Così come era necessario istituire il servizio di sosta a pagamento, in linea con tutti i Comuni italiani con un elevato numero di abitanti. Il consiglio del 21 agosto non è stato inutile, poiché ha permesso ai gruppi di minoranza di esprimere il proprio punto di vista e rafforzarlo con il voto. Stessa opportunità concessa al Movimento 5 Stelle che ha preferito evitare la puerile tattica dell’abbandono dell’aula.
Se alcuni pensano che ci siano delle irregolarità nella mia condotta, mi denuncino agli organi preposti e mi difenderò nelle sedi opportune. Se, invece, è tutto finalizzato a farmi processare dal tribunale dei social, procedano pure. Le elezioni sono vicine ed è forse arrivato il momento di colpire tutti, indistintamente. Presiedere le camere e le assemblee rende impopolari perché, in questo scenario politico, l’imparzialità è presa a morsi dalla voglia di disintegrare l’avversario.”

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.