f Bagheria. Emanuele Tornatore: "all'autoparco sono stato intimidito" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Emanuele Tornatore: “all’autoparco sono stato intimidito”

venerdì 7 settembre 2018, 17:26   Attualità  

Letture: 28.125

Un brutto episodio ha visto vittima un consigliere comunale di Bagheria. Si tratta di Emanuele Tornatore che ieri pomeriggio aveva deciso di andare all’autoparco comunale per verificare di persona lo stato igienico del luogo, ma ha subito delle intimidazioni, seppur telefoniche, da un dipendente.

“Ero andato all’autoparco, come faccio da molti mesi -racconta Tornatore- perchè lì la situazione è insostenibile, una vera discarica. Fetore, zanzare e topi che invadono le strade del centro abitato di contrada incorvino. Erano presenti tre dipendenti intorno alle 19.30. L’autoparco era aperto e io sono entrato.”
Il consigliere comunale sottolinea che “l’ispezione nei luoghi comunali rientra nelle prerogative dell’istituzione che rappresento. Uno dei lavoratori dopo pochi minuti mi chiama e mi dà il suo telefono dicendo che mi voleva parlare un collega. Rispondo, mi presento e lui si presenta e inizia con un tono fortemente intimidatorio ad dirmi che dovevo uscire da li. Tutto questo in dialetto stretto. Io gli dico di no e cerco di spiegargli perchè, lui continua fino a quando mi dice che sarebbe arrivato lui e lui stesso mi avrebbe cacciato fuori dall’autoparco. Io non mi sono mosso, ho aspettato un’altra ora ma non è arrivato.”
Tornatore continua dicendo che l’interlocutore senza troppi giri di parole che “ha detto che 
quella è casa sua e che io il consigliere lo devo fare al consiglio comunale non lì.”
Emanuele Tornatore ha preannunciato che informerà dell’accaduto il segretario comunale e il sindaco.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.