f Santa Flavia. Alla scuola Wojtylia via al progetto Erasmus Plus | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Santa Flavia. Alla scuola Wojtylia via al progetto Erasmus Plus

mercoledì 26 settembre 2018, 20:19   Cultura  

Letture: 9.855

Nell’ambito delle attività previste dal progetto Erasmus Plus 2018/20, recentemente approvato e dal significativo titolo “Natura, ecologia e artigianato come patrimonio Culturale Europeo”, si è svolto lunedì scorso, presso la scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo Statale “Karol Wojtyla – Pontefice” di Santa Flavia, un incontro dibattito tra gli alunni delle classi seconde e l’esperto di fotografia subacquea, Ferdinando Meli, in previsione della visita guidata che sarà effettuata presso lo “Scoglio della Formica” in collaborazione con l’ufficio Circondariale Marittimo di Porticello. Erano presenti all’incontro gli insegnanti delle classi, il Dirigente Scolastico Francesca Puleo, il Presidente del Consiglio d’Istituto Filippo Zizzo e la referente del progetto Erasmus Rosaria Linda Chianetta.
Le ragazze e i ragazzi, attraverso filmati e foto, hanno potuto ammirare la bellezza della biodiversità marina presente nella parte sommersa della montagna della “Formica”, una suggestiva secca costituita da due scogli affioranti l’acqua del mare a circa un miglio dal porto della frazione di Porticello, antico borgo marinaro, le cui acque furono teatro di naufragi di grandi imbarcazioni in epoca fenicia e romana.
Gli alunni, incuriositi dalle tantissime specie animali e vegetali che popolano il nostro mare, hanno partecipato all’incontro con interesse, animando il dibattito con domande sul tema, interiorizzando il valore e la ricchezza del nostro patrimonio ambientale e riflettendo su quanto sia importante preservarlo. Questo è solo il primo momento di un percorso educativo e didattico, presentato alla comunità scolastica e al territorio il 13 settembre 2018, in occasione dell’inizio dell’anno scolastico, che vede coinvolti alunni e docenti delle scuole di Polonia, Portogallo, Regno Unito, Turchia, Repubblica Ceca e Italia in un percorso biennale ricco di scambi culturali e prevede mobilità di alunni e docenti.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.