f Bagheria. Il bilancio del "Verdello Fest" dove ha trionfato "la città del gusto" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Il bilancio del “Verdello Fest” dove ha trionfato “la città del gusto”

lunedì 8 ottobre 2018, 09:45   Attualità  

Letture: 17.379

Al Verdello Fest trionfa la “città del gusto e del buon cibo”. 
Questa parrebbe la logica conclusione e il messaggio consegnato dalla 2ª Edizione del “Verdello Fest”, dove la cultura si affianca in maniera complementaria all’offerta del Gusto e del Buon Cibo che Bagheria garantisce, rendendo, così, il binomio, indissolubile e vincente.Chiusa la manifestazione, è tempo di bilanci e di ringraziamenti.
Al Sindaco Patrizio Cinque e a tutta l’amministrazione comunale, ai funzionari e dipendenti comunali e al Comando dei Vigili Urbani vanno i ringraziamenti per avere supportato tecnicamente l’iniziativa.
Un grazie particolare all’Assessore Romina Aiello che è stata particolarmente vicina negli aspetti organizzativi e sempre presente nella risoluzione delle problematiche legate alla logistica, e al Capo Ufficio Stampa del Comune, Marina Mancini.
Un plauso e sentiti ringraziamenti vanno rivolti al Presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, Gianfranco Micccichè e all’Assessore Regionale all’Agricoltura Edy Bandiera, che hanno creduto al Progetto.
Grazie anche ai numerosi visitatori che si sono alternati nei giorni della manifestazione e che hanno mostrato, attraverso gli innumerevoli giudizi lusinghieri registrati sui canali social ( Facebook e Instagram), un elevato grado di soddisfazione e gradimento per l’evento.
La seconda edizione è cresciuta nella percezione dell’opinione pubblica e concretizzata nei numeri.
Più di 25.000 visitatori, con la partecipazione di 12 operatori del Food a cui si aggiungono 6 del settore delle pasticcerie e delle gelaterie, 5 fornai e 5 eccellenze della ristorazione del comprensorio e infine 10 operatori dell’artigianato artistico e 7 del market.
Numeri di assoluto rilievo sanciti da un volume di affari a cinque zeri, diretto e indiretto legato all’indotto sviluppato, tenuto conto dell’apertura dei negozi, in simultanea all’evento, riuniti sotto le insegne del Centro Commerciale Naturale, Umberto Gallery, che ha assicurato un partenariato fondamentale (per l’occasione i negozianti del Corso Umberto I sono rimasti aperti nelle due giornate, allestendo le vetrine con ceste di limoni verdelli, arricchendo così ulteriormente la scenografia a tema dell’evento, curata dall’Arch. Tiziana Raspanti).
Va rivolto un grazie sentito, soprattutto agli operatori che hanno dato un credito di fiducia, assicurando la loro presenza, così come alle maestranze che con il loro impegno e la loro professionalità, hanno garantito il regolare svolgimento della manifestazione.
Un successo che è andato oltre le attese e le aspettative del comitato organizzatore, che si avvalso della direzione artistica di Rossella Scannavino, della collaborazione di Valeria Mangano e costituito 1) dall’associazione “La Piana d’Oro”, presieduta da Michele Balistreri, supportato dalla preziosa collaborazione dei coorganizzatori, Francesco Gurrado e Adalberto Catanzaro, 2) dalla Pro Loco “Bagheria Città delle Ville” presieduta da Antonio Mineo e 3) dal Comune di Bagheria.
Un salto di qualità della manifestazione è stato garantito dalla collaborazione dell’Istituto Alberghiero “Pietro Piazza”, che, con il supporto e il tutoraggio dei docenti e la professionalità mostrata dagli alunni, ha assicurato agli operatori un supporto qualificato.
Al Preside Prof. Vito Pecoraro e ai docenti Prof. Francesco Lipari, Vincenza Randazzo, Salvatore Greco, Giuseppe Butera e Ignazio Badalamenti, vanno i doverosi ringraziamenti degli organizzatori.
Le scuole hanno avuto un ruolo importante nella redazione e nello svolgimento della logistica del cartellone artistico.
La media Ciro Scianna, grazie alla volontà della Dirigente, Carmela Tripoli e l’impegno dei docenti, Vincenzo Baldone, Salvatore Rubino, Doriana Zarcone, Ino Di Giovanni e Pina Malfitano ha garantito due spettacoli ( “Il gruppo dei Tamburinari” e i “Cunti ri Sicilia e ri tavuli cunzati”, mentre l’IPSIA Salvo D’Acquisto, di Bagheria, per diretto interessamento della Dirigente Lucia Bonaffino e il coinvolgimento dei docenti V.Macello, A.Monfalcone, R.Virruso, M.Guzzo, A.La Monica ha assicurato il servizio trucco/parrucco, ai figuranti vestiti in abiti d’epoca.
A loro e agli alunni presenti, va il ringraziamento del comitato organizzatore.
La manifestazione ha goduto anche del patrocinio del Rotary di Bagheria, del Gal Metropoli Est e dell’associazione Cuochi e Pasticceri della Provincia di Palermo, che ha assicurato la presenza con il Presidente Prof. Giacomo Perna e il Segretario Dr. Rosario Seidita.
Ulteriore nota lieta è stata la massiccia presenza di operatori commerciali del settore privato che hanno economicamente sostenuto l’evento, potendo così garantire un livello qualitativo elevato degli standard organizzativi. Questo fa ben sperare in ordine alla sostenibilità nel medio-lungo periodo della manifestazione.
Ampia è stata la copertura mediatica dell’evento grazie anche al media-partner “Cronache di Gusto”, il sito online specializzato nell’eno gastronomia di caratura nazionale.
Da sottolineare la partnership oramai consolidata con Sanlorenzo Mercato, dove il 15 settembre scorso è stata presentata l’anteprima del Verdello Fest.
Un plauso alla Casa del Volontariato di Bagheria, che in uno stand apposito ha coinvolto il pubblico più piccolo nella realizzazione di disegni con i personaggi dei cartoni preferiti.
In collaborazione con l’organizzazione di produttori APO Sicilia, è stata portata avanti una lodevole iniziativa: con un contributo, infatti, era possibile acquistare confezioni di limoni verdelli da ½ Kg, prodotti da APO Sicilia, il cui ricavato verrà devoluto in beneficenza a favore della Casa del Volontariato.
Villa Palagonia, grazie alla disponibilità della Fondazione “Eredi Castronovo”, si è resa protagonista, offrendo per l’occasione a prezzo dimezzato, visite guidate ai piani nobili.
Nella corte della celebre Villa dei mostri, si sono svolte, inoltre, la degustazione di gelato officinale a base di limone verdello, ad opera di Maurizio Valguarnera e di elioconcentrato di pomodoro ad opera di “Ciavuru ri Astrattu”, organizzata da Maria Rosa Mantini.
Il momento clou è stato sicuramente rappresentato dalla serata gourmet, coordinata dallo chef bagherese Salvo Lipari del ristorante Saperi e Sapori; in uno spazio adiacente il cancello d’uscita di Villa Palagonia, vari chef del territorio hanno proposto dei menu a base di limone verdello: Salvo Castronovo del ristorante Don Ciccio, Claudio Oliveri di Donna Concetta, Mirko Sciacca di Bitta Ristrò e Nello el Greco della Muciara. Molto del merito della buona riuscita organizzativa e logistica della serata gourmet, va attribuito a Paolo Fontana (della ditta Sagrim- Electrolux).
Quello che consegniamo è una chiara prospettiva e strategia di sviluppo culturale ed economico della Città e del comprensorio che va nella direzione di 1) Attivare una Rete che coinvolga tutti i portatori d’interesse del settore Food del Comprensorio della Piana di Bagheria 2) Ricostituire tra gli operatori economici della filiera eno-gastronomica e agro-alimentare, un clima di fiducia e di cooperazione indispensabile per attivare investimenti e occupazione; 3) Rilanciare l’immagine turistica del territorio.
Il Verdello Fest è stato seguito, registrando tanto seguito, anche dal web, grazie al sito ufficiale, creato appositamente: www.verdellofest.it (realizzato dal web-master Nicola Scardina) e i canali offerti dai social network, Instagram e Facebook, dove si potranno trovare i contenuti di quanto descritto.
A tutti diamo l’arriverderci al prossimo anno per lo svolgimento della terza edizione del Verdello Fest.

(ufficio stampa Verdello Fest)

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.