f Pesanti condanne per gli imputati del traffico di droga fra l'Argentina e Bagheria | La Voce Di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Pesanti condanne per gli imputati del traffico di droga fra l’Argentina e Bagheria

sabato 23 Marzo 2019, 12:45   Cronaca  

Letture: 38.988

Pesante sentenza contro alcuni trafficanti di droga di Bagheria. Il giudice per le udienze preliminari Michele Guarnotta del tribunale di Termini Imerese ha emesso le sentenze nei confronti di 12 imputati nell’ambito del processo “Praesidium” dall’operazione dei carabinieri che riuscirono ad interrompere un traffico o di cocaina e altri tipi di droga fra l’America latina e Bagheria, il 12 ottobre 2017.Il giudice ha emesso 67 anni e mesi di carcere per gli imputati che hanno scelto il rito abbreviato.
La pena maggiore è stata inflitta a Salvatore Drago Ferrante 11 anni. Calogero Rio ha avuto 6 anni e 8 mesi, Carmelo D’Amico 6 anni, Emiliano Pasimovich 6 anni e 8 mesi, Gioacchino Bonacccorso 6 anni, Salvatore Cecala 6 anni, Salvatore Rotolo 7 anni, Giuseppe Faia 5 anni e 8 mesi, Pasquale Testa 5 anni, Enrico Trapani 4 anni e 6 mesi, Pasquale Di Salvo 1 anno e 10 mesi, Andrea Mlitello 1 anno e 10 mesi.
Sono stati rinviati a giudizio e saranno processati con il rito ordinario: Antonio Gillombardo, Nicolò Testa e Giacinto Tutino.
Il processo nei loro confronti inizierà il 28 maggio davanti al giudice monocratico Claudio Camilleri. Il traffico di droga sarebbe stato portato avanti dal mandamento mafioso di Bagheria.
Il capo dell’organizzazione sarebbe Nicolò Testa, recentemente condannato a 13 anni di carcere nel Processo Panta Rei.
Il procacciatore del gruppo sarebbe stato Drago Ferrante.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.