f z-Box 2 | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Tutti gli articoli della categoria z-Box 2

 

Bagheria. La Provincia pagava locali a vuoto per le scuole.
In 5 rischiano la condanna

venerdì 22 settembre 2017, 11:03  

L’ex Provincia regionale di Palermo ha pagato per 3 anni e mezzo, gli affitti per 157 mila euro, per locali destinati a scuole, che non sono mai stati utilizzati.
I locali sono quelli di via Malipiero destinati ai licei D’Alessandro e artistico.

 

La polizia arresta una
donna bagherese, con una complice, per lesioni gravi

martedì 19 settembre 2017, 13:32  

Una donna di 37 anni, residente a Bagheria, è stata arrestata dalla polizia, a Cefalù, accusata di lesioni gravissime e permanenti, insieme ad un’altra donna, ai danni di una signora anziana alla quale, in seguito all’aggressione ricevuta, è stata asportata la milza.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

 

La casteldaccese Rita Del Castillo seconda al Cous Cous Festival a San Vito

lunedì 18 settembre 2017, 16:59  

Cucinando il Cous cous al limone e nero di seppia, la chef casteldaccese Rita Del Castillo è arrivata seconda al “Bia Cous Cous” che nell’ambito del celebre “Cous Cous festival” che si  svolge ogni anno a San Vito Lo Capo.

 

Bagheria. Scientifico. Occupazione illegittima. Risarcimento o demolizione

sabato 16 settembre 2017, 09:05  

La notizia è stata resa nota con un comunicato stampa diffuso dallo studio legale Fidone, legali dei proprietari delle aree dove sorge la palestra del liceo scientifico D’Alessandro in contrada Santa Marina, costruita negli scorsi anni.
La palestra del liceo scientifico D’Alessandro di Bagheria è stata costruita in parte su un terreno di proprietà privata ed ora rischia la demolizione. La terza sezione del TAR Palermo, con sentenza n. 2128 del 5 settembre scorso, a seguito del ricorso presentato dai legittimi proprietari del terreno, si è pronunciata su un procedimento di esproprio regolarmente avviato dalla Provincia Regionale di Palermo, ma per il quale non è mai stato emanato un decreto di espropriazione. Il Tribunale Amministrativo palermitano ha dunque rilevato il verificarsi di un illecito permanente, che la pubblica amministrazione ha l’obbligo giuridico di fare cessare.
Contestualmente all’obbligo di far cessare l’occupazione illegittima del terreno è stata accolta la domanda di risarcimento dei danni procurati ai legittimi proprietari del fondo che decorre dal momento di scadenza dell’occupazione legittima.

 

Santa Flavia. Al via la raccolta differenziata. Si inizia dalle zone periferiche

lunedì 4 settembre 2017, 10:56  

di Martino Grasso

Inizia a prendere corpo il sevizio di raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani. La nuova amministrazione, guidata dal sindaco Salvatore Sanfilippo, ha deciso di dare vita alla raccolta differenziata “porta a porta” in via sperimentale nel perimetro extraurbano del paese.
Il nuovo servizio sarà attivato inizialmente nelle zone periferiche: Bellacera, Contrada Cozzo Bianco, Contrada
Accia, Contrada Ranteria e zone limitrofe e andrà a sostituire l’attuale metodo di raccolta porta a porta dell’indifferenziato.  I cittadini residenti nel perimetro extraurbano dovranno, pertanto, differenziare le singole frazioni del rifiuto: plastica, vetro e alluminio, umido, cartone e indifferenziato.
L’obiettivo che l’amministrazione intende raggiungere è la riduzione della produzione di rifiuti e aumentare il livello di raccolta differenziata previsto dalla vigente normativa.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

 

No ai licenziamenti
per i 9 dipendenti
dell’Upim al The Bagh

mercoledì 30 agosto 2017, 15:15  

Salvi nove dipendenti dell’Upim di Bagheria situata nel centro commerciale The Bagh.

 

Bagheria. Una giovane imprenditrice chiede un sito idoneo per trasferire l’azienda

martedì 29 agosto 2017, 15:24  

di Pino Grasso

In tempo di crisi c’è chi con coraggio cerca di ampliare la propria attività e creare opportunità lavorative, ma non trova una “sponda” nelle istituzioni che possano mettere a disposizione un sito idoneo dove trasferire l’azienda che attualmente garantisce lavoro a 14 dipendenti e con un fatturato annuo da 2.500.000 euro.
Parliamo della ditta Ro.Se. S.r.l. della giovane imprenditrice bagherese Maria Luisa Romano.
“Dopo la morte di mio nonno -afferma- gestisco insieme a mio padre l’azienda di famiglia “Ro.Se. S.r.l.”, ma ci troviamo in difficoltà (per fortuna non economiche) in quanto non riusciamo a farci aiutare dalle nostre istituzioni a trovare un sito dove poter ampliare la nostra azienda. Mi ha fatto molto riflettere il caso dell’imprenditore di Castelbuono Nicola Fiasconaro, il quale dopo una lotta mediatica, ha ottenuto ciò che chiedeva. Ma è mai possibile che oggi se non si fa un po’ di voce alta non si ottiene nulla a Bagheria?”

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

 

Bagheria. Una villa confiscata sarà centro sociale. Si recupererà il teatro comunale

venerdì 18 agosto 2017, 16:58  

La Giunta comunale ha approvato il progetto definitivo di riuso e rifunzionalizzazione di un bene confiscato alla mafia in corso Baldasssarre Scaduto, appartenuta a Castello che verrà riutilizzata per fini sociali e il progetto esecutivo per il recupero funzionale del teatro di villa Butera Branciforti e delle aree di pertinenza.
La villa di Aspra è stata acquisita al patrimonio comunale nell’ottobre del 2014, si trova in Corso Baldassare Scaduto al civico 10 e ha una terreno di pertinenza di circa 2200 metri quadrati ed è disposta su tre livelli; piano seminterrato, piano terra, primo piano e terrazzo.
L’obiettivo della riqualificazione dell’immobile che, tutto sommato, è in un discreto stato di conservazione, è quello di dare nuova linfa vitale ad un edificio abbandonato da anni ma di pregio, confiscato alla criminalità organizzata riutilizzandolo per fini sociali in senso ampio al fine di rafforzare e accrescere anche la cultura della legalità trasformandolo in luogo di aggregazione al fine di combattere il disagio sociale, l’emarginazione e l’isolamento.

 

Bagheria. In aumento le denunce per violenza. Vittime soprattutto donne

lunedì 17 luglio 2017, 10:13  

di Martino Grasso

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

In aumento le denunce per violenza domestica, presentata al commissariato di polizia di Bagheria. Dall’inizio dell’anno ne sono state presentate 15. In tutti i casi le vittime sono donne, fra mogli, conviventi e fidanzate. Hanno subito maltrattamenti fisici, ma anche psicologici che spesso sono anche più gravi.
In 3 casi è scattato l’arresto per gli autori.
Negli altri episodi sono state applicate misure cautelare alternative come il divieto di avvicinarsi alla vittima o il divieto di dimora.
Le quindici denunce sono però solo la punta dell’iceberg. E’ infatti molto probabile che ci siano tantissimi altri episodi simili che non vengono denunciati dalle vittime per paura che il carnefice possa aumentare o aggravare le percosse. A correre in aiuto delle vittime c’è la nuova legge varata nel 2015 con la quale sono state inasprite le pene contro lo stalking.
La legge è trasversale, nel senso che coinvolge sia le donne che gli uomini, anche se nella maggior parte dei casi sono gli uomini gli autori delle violenze.

 

Bagheria. I familiari di
Impellizzeri “Grazie a chi
si è unito al nostro dolore”

giovedì 22 giugno 2017, 21:53  

Ad un mese circa dalla morte di Roberto Impellizzeri, la famiglia rompe il silenzio e lo fa per ringraziare tutti coloro i quali si sono uniti al loro dolore.
“Ringraziamo e abbracciamo tutti coloro che con la loro presenza sono intervenuti a confortare l’immenso dopo per l’improvvisa perdita di Roberto”.
Impellizzeri, lo ricordiamo, è morto a metà maggio, dopo una lunga agonia durata oltre 50 giorni.
L’uomo all’inizio di aprile, mentre era in via Ignazio Lanza di Trabia, venne colpito con un pugno da un uomo. Impellizzeri cadde a terra sbattendo la testa. Venne ricoverato al Civico, dove però morì dopo quasi 2 mesi.
I carabinieri arrestarono un 47enne, ma sulla dinamica di quanto accaduto continuano ad esserci molti lati oscuri.

 

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

 

Ficarazzi. Paolo Martorana rieletto sindaco con il 48,50%: “ringrazio tutti”

lunedì 12 giugno 2017, 14:14  

Per la seconda volta consecutiva a Ficarazzi il sindaco sarà Paolo Francesco Martorana.
Martorana ha ottenuto 3.198 voti pari al 48.50%, al secondo posto si è classificato Giuseppe Cannizzaro che ha ottenuto 2874 voti ossia il 43,58%.

 

Bagheria. La scomparsa del quadro. L’amministrazione: “stiamo verificando”

domenica 4 giugno 2017, 09:15  

L’amministrazione comunale con un comunicato stampa, in relazione alla sparizione di un quadro di Gianpaolo Berto, di piccole dimensioni, fa sapere che è stata disposta un’indagine interna ed aveva già richiesto di completare il controllo di tutto l’inventario che non è stato ancora consegnato dagli uffici.