f In Evidenza | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Tutti gli articoli della categoria In Evidenza

 

Il sindaco: “L’immobile demolito appartiene
ad un arrestato nell’operazione Panta Rei”

mercoledì 16 agosto 2017, 21:08  

La costruzione edilizia cui si è riferito il sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque, in alcune dichiarazioni rilasciate alla stampa, in merito ad un immobile appartenente ad un boss e che è stato autodemolito dalla famiglia del proprietario, appartiene ad una delle persone arrestate nel’operazione Panta Rei in cui vennero arrestate alcune persone vicine alla famiglia mafiosa di Bagheria, nel dicembre del 2015.
Si tratta di Nicola Testa di cui parla diffusamente anche il pentito Pasquale Di Salvo.
L’immobile in questione sorgeva lungo la statale 127 e si trattava di un manufatto di circa 100 metri quadri realizzato in aderenza ad un magazzino in muratura e di un capannone di circa 700 metri quadri; al capannone che molto probabilmente veniva usato quale deposito attrezzi e materiali edili, si aggiungeva un terzo manufatto di circa 18 metri quadri ed una tettoia di circa 200 metri quadri.
Il verbale di contestazioni delle infrazioni è stato presentato alla moglie del proprietario che non ha prodotto copie di atti autorizzativi.

 

Bagheria. In vendita due ville del Settecento: Ramacca e Sant’Isidoro per 11 e 8 milioni di euro

lunedì 14 agosto 2017, 13:49  

Sono in vendita due fra le ville settecentesche più belle di Bagheria.
Si tratta delle ville: Ramacca e Sant’Isidoro De Cordova che sorge ad Aspra.
La notizia è stata resa nota dal sito del Giornale di Sicilia e oggi anche dalla versione cartacea che dedica un’intera pagina.
I due edifici sono  in vendita da una delle tante agenzie immobiliari che operano sul territorio – con tanto di annuncio sul catalogo accanto ad appartamenti e “normalissime” case in città.
Le due ville sono sul mercato dallo scorso giugno e sono seguiti dall’immobiliare Engel & Völkers Cefalù Palermo, un marchio con sedi in tutto il mondo, che ha fissato il prezzo d’acquisto di 11 e 8 milioni di euro
Le due ville sono due pezzi di storia di Bagheria, con tanto di scalinate trionfali e ampi terrazzi, enormi giardini con viali alberati, statue e ampie fontane, sfarzose sale da pranzo con volte affrescate, pavimenti con pregiate maioliche e lussuosi lampadari e arazzi e tappeti.

 

La polizia di Bagheria ha sequestrato
una gru in un cantiere nautico a Porticello

martedì 25 luglio 2017, 12:54  

Gli agenti del commissariato di polizia di Bagheria hanno avviato numerosi accertamenti di natura amministrativa.
I poliziotti del commissariato del reparto prevenzione crimine, con l’ausilio di personale della Guardia Costiera – Ufficio Circondariale di Porticello e Compagnia della Guardia di Finanza di Bagheria, hanno effettuato servizi di controllo volti all’accertamento di irregolarità nei cantieri nautici adibiti al rimessaggio dei natanti.
Nello specifico, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria il titolare di un cantiere nautico di Porticello, all’interno del quale è stata riscontrata la presenza di una gru (sottoposta a sequestro penale) ancorata su demanio pubblico, priva di passaggio di proprietà, di assicurazione, di scheda tecnica e senza alcuna autorizzazione da parte dell’Asp ai fini della sicurezza sui luoghi di lavoro. Al titolare del cantiere sono state, inoltre, contestate violazioni riguardanti l’occupazione abusiva di suolo pubblico demaniale in eccesso rispetto alla concessione e la mancanza dei registri di locazione delle imbarcazioni presenti, circa 70.

 

25 anni fa la mafia uccideva Paolo Borsellino.
Le iniziative organizzate a Palermo e Bagheria

mercoledì 19 luglio 2017, 10:13  

Ancora un triste anniversario da ricordare.
Il 19 luglio del 1992,
venne ucciso Paolo Borsellino e 5 agenti di scorta, in via D’Amelio.
Nel 25simo anniversario della strage sono molte le iniziative a Palermo e provincia, compresa Bagheria.
Alle 20,30 una fiaccolata partirà alle 20.30 a Palermo da piazza Vittorio Veneto. Attraverserà via Libertà, via Autonomia Siciliana e arriverà in via D’Amelio dove verrà deposto un tricolore e intonato l’inno nazionale.
Come ogni anno sarà un corteo silenzioso e senza comizi finali, nel rispetto della sobrietà che contraddistinse in vita Paolo Borsellino. a Palermo, dicono “Comunità ’92” (coordinamento che unisce le varie anime della destra siciliana) e “Forum XIX Luglio” cartello che raggruppa trasversalmente associazioni e movimenti.

 

Bagheria. Nuova riformulazione dei servizi
al Comune. Ridotte da 13 a 10 le direzioni

giovedì 13 luglio 2017, 14:32  

Si riducono da 13 a 10 le direzioni comunali. Alcuni servizi si fondono in nuove direzioni, e cambiano 3 responsabili apicali. 
Nuovo rinnovamento alla macchina amministrativa quello che la Giunta comunale attua avente ad oggetto l’esame e l’approvazione della maxi struttura del Comune di Bagheria e le disposizioni aventi natura giuridica di regolamento degli uffici e servizi. 
Nei giorni scorsi sono scaduti parte degli incarichi apicali conferiti a dirigenti e responsabili delle direzioni in possesso della categoria D che erano titolari di posizione organizzativa, l’amministrazione ha dunque confermato l’intenzione di dotarsi di strutture apicali dirette da personale con posizione organizzativa piuttosto che con funzione dirigenziale, fatti salvi i dirigenti ancora in carica, anche in un’ottica di economicità per l’ente.

 

Ritrovato uno dei cavalli rubati a gennaio
al club nautico Solunto ad Altavilla Milicia

mercoledì 5 luglio 2017, 11:11  

E’ stato ritrovato uno dei 6 cavalli che erano stati rubati e che venivano utilizzati dal club nautico Solunto di Roberto Riolo, il 2 gennaio, mentre si trovava nel centro equino in contrada Sant’Onofrio ad Altavilla Milicia.
L’animale è stato ritrovato a Pozzallo, in provincia di Ragusa.
Riolo è andato personalmente a riprenderselo.
La cavalla, di nome Barbie, razza avellinese, del valore di circa 2 mila euro, è stata ritrovata grazie ad un signore che ha chiamato direttamente Riolo dopo avere effettuato una visura e si è reso conto dal microcip che apparteneva all’associazione sportiva Sport Tour Alte Madonie di cui è presidente Roberto Riolo.
Barbie così come gli altri animali, veniva utilizzato come ippoterapia, attività molto utile ai bambini.
“Mi auguro che le forze dell’ordine seguano senza indugio questa pista -sottolinea Riolo- e che io possa riuscire ad avere indietro le cavalle ma soprattutto che i malviventi del luogo che hanno rubato e rivenduto le cavalle vengano assicurati alla giustizia.

 

Elezioni comunali. A Santa Flavia vince Salvo Sanfilippo, a Ficarazzi rieletto Martorana

lunedì 12 giugno 2017, 07:38  

A tarda notte è arrivata l’ufficialità delle elezioni comunali.
E i verdetti sono chiari.
A Santa Flavia è stato eletto sindaco Salvatore Sanfilippo, che da vicesindaco si siede adesso sulla poltrona più prestigiosa del comune. A seguire gli altri candidati che dovrebbero essere così disposti, 2 Valeria Balistreri (che viene eletta al consiglio comunale), 3 Vittorio Fiasconaro, 4 Pietro Sanfilippo, 5 Peppino Miceli e 6 Francesco Scaduto.
A Ficarazzi, invece, viene rieletto il sindaco uscente Francesco Paolo Martorana che batte la concorrenza di Giuseppe Cannizzaro e Pietro Ramacca. 
La percentuale di voto si sono attestate intorno al 59% a Santa Flavia e 63% a Ficarazzi.
Sanfilippo vince grazie alla lista LeAli per Santa Flavia che avrà anche 11 componenti in consiglio comunale.
A Palermo si viene candidato per la sesta volta Leoluca Orlando che sbaraglia tutti gli atri contendenti, fra cui anche Fabrizio Ferrandelli che era sostenuto da pezzi della sinistra e della destra.
In crescita l’astensionismo. 4 elettori su 10 non sono andati a votare.

 

Bagheria. E’ morto all’età di 80 anni
il giornalista e scrittore Nino Lentini

venerdì 9 giugno 2017, 10:35  

E’ scomparso ieri Nino Lentini, al Policlinico dove era ricoverato da tempo. Aveva 80 anni. 
Lentini per anni è stato dipendente comunale di Bagheria lavorando presso l’archivio comunale.
Era molto noto a Bagheria per il suo carattere affabile e per i suoi molteplici impegni, anche dal punto di vista culturale. Era stato anche per anni corrispondente della Sicilia di Catania, come cronista, occupandosi di calcio.
E il calcio è stato per anni la sua passione, svolgendo anche l’attività di osservatore e allenatore.
Nino Lentini era stato anche poeta e scrittore, partecipando a numerosi recital dimostrando una sensibilità spiccata.
Chi lo ha conosciuto lo ricorda come una persona generosa anche dal punto di vista intellettuale. Quando incontrava una persona che da tempo non vedeva, era prodigo con il raccontare aneddoti sempre circostanziati e farciti anche di un pizzico di senso dell’umorismo. I funerali si svolgeranno domani mattina alla chiesa Madre alle ore 12,30.
Alla moglie Vita e ai figli Cinzia e Giovanni vanno le condoglianze della nostra redazione.

 

Bagheria. Ammonta a circa 12 mila euro la cifra raccolta dalle multe per l’abbandono dei rifiuti

martedì 23 maggio 2017, 18:05  

Ammontano a circa 12 mila euro i verbali elevati per l’abbandono dei rifiuti fino al mese di maggio 2017.
Il Comando della Polizia Municipale, diretto dal tenente Salvatore Pilato, ha elevato multe pari a 12 mila euro, per questo tipo di reato infatti la sanzione va da mille a 3 mila euro.
Tra le zone interessate quelle dove è stato installato il maggior numero di telecamere: sono 55 in tutta la città più altre 10 attivate recentemente. Le zone dove sono state elevate le multe per abbandono di rifiuti sono via Tommaso Campanella prolungamento di via Dante e la circonvallazione.
“Da qualche tempo la città è sorvegliatissima – dice il sindaco di Bagheria Patrizio Cinque – grazie alle telecamera sarà ora più facile colpire chi questa città non la ama e non la rispetta abbandonando indiscriminatamente rifiuti negli angoli più nascosti che, ad oggi sono sorvegliati. Ci sono altre zone che attenzione remo a breve”.

 

Porticello. Salita troppo ripida. Una bambina
di 10 anni con carrozzina torna a casa dalla gita

martedì 9 maggio 2017, 15:02  

di Martino Grasso

Va in gita a Piazza Armerina ma è costretta a tornare indietro.
Protagonista di questa storia è Anita, una bambina di 10 anni, che frequenta la 5° elementare di Porticello.
Anita è una bambina normale, con un viso bellissimo. Capelli castani e occhi attenti. Ha i sogni e le speranze dei suoi coetanei.
Fatta eccezione per un piccolo particolare: la sua vita si svolge in una carrozzina.
Per ieri mattina la sua classe aveva programmato una gita a Piazza Armerina, per vedere di mattina un parco culturale e di pomeriggio  la villa del Casale.
I suoi genitori, Rosalia e Giuseppe, l’hanno accompagnata con la loro macchina perché l’autobus non era attrezzato. Ma appena arrivati hanno trovato una salita impervia e Anita non poteva accedere a causa della carrozzina elettrica.
I genitori hanno chiesto spiegazioni. Qualcuno ha farfugliato qualche scusa, altri hanno allargato le braccia. E così mentre gli altri compagni hanno seguito il percorso Anita e i genitori sono rimasti fermi, sotto un albero.
Hanno deciso di fare ritorno verso casa. E nello stesso tempo di raccontare questa ennesima umiliazione.
“La direttrice scolastica ci ha chiesto scusa -racconta la mamma- non sapevano della presenza di queste barriere. Qualche anno fa abbiamo lamentato l’inadeguatezza del bagno e solo dopo tanto tempo è stato adeguato. Non vogliamo accusare nessuno ma questa situazione è inaccettabile.”

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

 

Bagheria. Nuovo assetto viario nel centro
storico per rendere fluido il traffico veicolare

martedì 9 maggio 2017, 10:37  

di Pino Grasso

Nuovo assetto viario nella zona compresa tra le vie Lorenzo il Magnifico, da via Ariosto a via Passo del Carretto. Lo prevede un’ordinanza del sindaco Patrizio Cinque con la quale sono stati indicati alcuni divieti di accesso e di sensi unici per migliorare la circolazione e rendere più fluido il traffico veicolare in alcune vie con un grande bacino di utenza e spesso teatro di incidenti stradali, ne ha ordinato l’istituzione a sensi unico di marcia.
Le vie interessate sono le seguenti: via Lorenzo il Magnifico, da via Ariosto a via Passo del Carretto; via Matteo Boiardo, da via Passo del carretto a via Ariosto; via Ariosto in tutta la sua estensione, da via Boiardo a via Pablo Neruda; via Machiavelli in tutta la sua estensione da via Passo del Carretto a via C.A. dalla Chiesa; via Sant’Antonio  in tutta la sua estensione, da via passo del Carretto a piazza Sant’Antonio e via San Francesco d’Assisi da via del Macello a via M. Boiardo. Nelle scorse settimane erano state interessate anche altre arterie della città ed in particolare la via città di Palermo nel tratto compreso tra via Ignazio Lanza di Trabia e via Libertà, in direzione di quest’ultima; via Renato Guttuso in tutta la sua estensione e in direzione di via E. Basile; via E. Basile in direzione di via del Fonditore; via I. Lanza di Trabia in direzione di via città di Palermo nei tratti compresi tra via Flavio Gioia e via Mole.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

 

Bagheria. Approvato un progetto di
mobilità del consorzio turistico “Diversosud”

martedì 2 maggio 2017, 14:29  

di Pino Grasso

L’amministrazione comunale punta tutto sul turismo. Lo fa attraverso un progetto di mobilità del consorzio turistico “Diversosud” con l’obiettivo di gestire servizi di accoglienza turistica, non solo in relazione alla mobilità e quindi per il trasporto con grandi ripercussioni occupazionali, specie per i giovani che eviteranno di andare fuori in cerca di lavoro. Si stima infatti che la disoccupazione, soprattutto giovanile sfiora il sessanta per cento di coloro che hanno un’età compresa tra i 16 e i 35 anni.
Prevede un bus a Bagheria e Santa Flavia, ma anche in collegamento con le strutture turistiche. In pratica Bagheria e Santa Flavia, da adesso saranno più vicine e favorirà la mobilità dei turisti che vengono a visitare le bellezza dei due centri. Il progetto M.O.V.E. che è in cantiere da circa un anno coinvolge il territorio bagherese e flavese, perché, come ha detto il sindaco Patrizio Cinque durante la presentazione “serve ad abbattere i confini tra i paesi”.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});