°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Luglio 12th 2020, domenica
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • LUN 13
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • MAR 14
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • MER 15
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • GIO 16
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %

domenica 12 Luglio 2020

domenica 12 Luglio 2020

Bagheria. Pubblicato l’elenco dei creditori. Sono 495 per 3.800.000 euro

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su google
Google+
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su google
Condividi su whatsapp
Condividi su email

comune 2di Martino Grasso

Il Comune di Bagheria ha pubblicato sul sito istituzionale l’elenco completo, per ordine cronologico di emissione della fattura o della richiesta equivalente, dei pagamenti che l’ufficio ragioneria provvederà ad effettuare nei prossimi giorni a tutti i creditori. L’elenco si trova nella sezione “amministrazione aperta”.
E’ una buona notizia per tutti i creditori e certamente un nuovo provvedimento che va verso un criterio di trasparenza ed equità.
Si tratta comunque di un lunghissimo elenco, composto da 495 ditte per un importo complessivo che il comune deve dare di 3.793.809,35 euro.
Alcune fatture risalgono addirittura al 2009, oltre quindi quasi 5 anni fa.
Il credito più alto vantato è di 222.843.83 euro, da parte dell’Amia, per una fattura che risale al 14 novembre 2011.

La fattura più piccola, invece, è della libreria Flaccovio, per un importo di 41,32 euro, che risale al 31 dicembre 2011.
A rendere pubblico l’elenco, come previsto dalla legge, è stato il  responsabile dell’ufficio Gestione Contabilità finanziaria, Giuseppe Pagano, al quale è possibile rivolgersi per informazioni: numero telefonico: 091.943273, fax. 091.943.271, mail: g.pagano@comune.bagheria.pa.it.
“L’amministrazione in questo modo risponde al dettato della legge n.64 del 6 giugno 2013 si legge in una nota-  in particolare l’articolo 6 della suddetta legge recita infatti: “entro il 30 giugno 2013 le pubbliche amministrazioni comunicano ai creditori, anche a mezzo posta elettronica certificata, inviata presso l’indirizzo di posta elettronica certificata inserito nell’Indice nazionale degli indirizzi PEC delle imprese e dei professionisti, di cui all’articolo 6-bis del codice di cui al decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, l’importo e la data entro la quale provvederanno rispettivamente ai pagamenti dei debiti di cui agli articoli 1, 2, 3 e 5…”.
L’elenco pubblicato per ordine  cronologico di emissione della fattura o della richiesta equivalente di pagamento, dei debiti per i quali è stata effettuata comunicazione.
La mancata pubblicazione è rilevante ai fini della misurazione e della valutazione della performance individuale dei dirigenti responsabili e comporta responsabilità dirigenziale e disciplinare ai sensi delle leggi.

 

 

°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Luglio 12th 2020, domenica
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • LUN 13
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • MAR 14
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • MER 15
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • GIO 16
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %