°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Maggio 25th 2020, lunedì
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • LUN 25
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • MAR 26
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • MER 27
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • GIO 28
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %

lunedì 25 Maggio 2020

lunedì 25 Maggio 2020

I nemici dei nostri amici animali

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su google
Google+
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su google
Condividi su whatsapp
Condividi su email

calabrò giovannadi Giovanna Calabrò*

In primavera si risveglia tutta una serie di parassiti esterni potenzialmente nocivi. Le infestazioni da pulci, zecche, pidocchi, pappataci, acari  sono da sempre un problema di particolare importanza per i proprietari di piccoli animali. I parassiti , oltre che vettori di altre malattie, sono da considerarsi patogeni per il cane e per il gatto, sia per l’azione depauperatrice, in quanto molti sono ematofagi ( cioè si cibano di sangue ), sia per l’azione di disturbo fisico sulla cute che crea situazioni irritative molto fastidiose per il cane e il proprietario. Pulci, zecche e rogne sono le cause di ectoparassitosi più diffuse e conosciute. Difendere il proprio animale da questi parassiti cutanei è una regola igienico – sanitaria fondamentale anche in considerazione della stretta convivenza uomo – animale e per il rischio che questi ospiti indesiderati possano colonizzare le nostre case con conseguenze sgradevoli, facilmente prevedibili. I parassiti poi , persistendo nell’animale, possono dare luogo alla comparsa di anemia. Malattie come la leishmaniosi, la filariosi, la rickettsiosi, la erlichiosi, ecc. sono veicolate dai parassiti esterni e possono provocare la comparsa infezioni, che talora persistono nell’animale per tutta la vita.

Nelle stagioni calde la presenza è maggiore, ma questi insetti  possono vivere indisturbati nelle case tutto l’anno, grazie alle condizioni a loro favorevoli garantite dal riscaldamento. Per questo, le pulci possono causare problemi a cani e gatti in qualsiasi stagione.

Le pulci del cane e del gatto possono infestare anche l’uomo, ma ciò accade raramente perché, potendo, preferiscono parassitare gli animali.

Esistono diversi prodotti antiparassitari che permettono di uccidere o di allontanare questi ospiti dall’animale e/o di prevenire l’infestazione. Alcuni sono efficaci anche per il controllo di altri parassiti esterni, quali i pidocchi, le zecche e i flebotomi. Sono disponibili in forma di fialette spot on, da applicare tra le scapole, oppure come spray o collari. Il  prodotto più adatto viene scelto in base allo stile di vita dell’animale e al conseguente rischio di infestazione.

 

* medico veterinario

°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Maggio 25th 2020, lunedì
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • LUN 25
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • MAR 26
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • MER 27
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • GIO 28
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %