°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Giugno 6th 2020, sabato
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • DOM 7
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • LUN 8
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • MAR 9
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • MER 10
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %

sabato 6 Giugno 2020

sabato 6 Giugno 2020

Bagheria. Otto anni di carcere per avere picchiato la moglie incinta

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su google
Google+
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su google
Condividi su whatsapp
Condividi su email

donne violenzaUn tunisino di 32 anni H.B. che viveva a Bagheria è stato condannato a 8 anni per le percosse compiute alla moglie quando era incinta. La donna, 26 anni, D.M. di Bagheria,  dopo la violenza subìta diede alla luce una bambina rimasta in una sedia a rotella.
La condanna è arrivata nel corso del processo celebrato al Tribunale di Palermo.
La seconda sezione penale,presieduta dal giudice  Pasqua Seminara, ha accolto la richiesta del PM Ilaria De Somma.
La donna, difesa dagli avvocati Vincenza e Letizia Scardina (nella foto sotto), riceverà anche un indennizzo di 20 mila euro. I fatti si sono verificati a Bagheria fin dal 2006, quando la coppia si sposò. L’uomo all’inizio si era presentato come una persona innamorata e affabile, tanto che i suoceri gli trovarono persino un lavoro.
avvocatiBen presto però si tramutò in un violento con continue aggressioni alla moglie  e alla figlia. Pare che legasse la moglie a letto e costringesse la figlia a vedere film porno.
L’escalation di violenza culminò nel 2008 quando la donna, incinta, venne presa a calci e pugni dal marito e costretta ad un rapporto sessuale.
La donna diede alla luce una bambina rimasta gravemente malata e costretta alla sedia a rotelle.
La donna, malgrado tutto, cercè di riconciliarsi con il marito, ma stanca delle violenze subite, denunciò il consorte.
Ieri è arrivata la condanna per l’uomo.
 

°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Giugno 6th 2020, sabato
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • DOM 7
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • LUN 8
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • MAR 9
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • MER 10
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %