f Bagheria. Chiusura temporanea per lavori di sistemazione a villa Cattolica | La Voce Di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Chiusura temporanea per lavori di sistemazione a villa Cattolica

lunedì 29 Giugno 2015, 10:34   Cultura  

Letture: 2.780

villa cattolica nuovaDa oggi chiude, temporaneamente, villa Cattolica.
La chiusura è legata ai lavori di sistemazione della settecentesca struttura che hanno preso il via nei giorni scorsi.
Ieri si è conclusa la mostra di Caterina Guttuso sui film di Giuseppe Tornatore, mentre la scorsa settimana, dopo 3 mesi, era calato il sipario sulla mostra di Renato Guttuso “Ritratti e autoritratti”.
L’amministrazione comunale ha deciso di chiudere il palazzo per i numerosi lavori che si dovranno eseguire.
Al lavoro sono gli operai della ditta Di Giovanna srl di  Palermo che si è aggiudicata la gara per un importo di 1.172.497 euro, avendo presentato il ribasso del 35,21% sulla somma a base d’asta che era di 1.589,10529 euro.
I fondi necessari sono stati erogati con il finanziamento dei Po-Fesr, 2007-2013 linee di intervento 3.1.3.2.
Il progetto è stato redatto dall’architetto comunale Maria Piazza,  contrattista.
I lavori che si stanno eseguendo riguardano la sistemazione generale del giardino. Sarà sistemata l’area antistante la villa, nei pressi dell’arca monumentale. Nei giorni scorsi è stato rimosso il parquet in legno che negli anni si era rovinato.
Saranno collocati dei mattoni che ricordano quelli del terrazzo della villa per colore e disegno.
Saranno rifatti tutti i canali di raccolta delle acque esterne.
Sarà collocato l’impianto fotovoltaico e si provvederà alla sistemazione dell’impianto di video sorveglianza. Inoltre sarà sistemato anche l’impianto di illuminazione e infine, si provvederà a collocare un ascensore che dal piano terra arrivi al secondo piano.
Per questa opera, così per le altre, è arrivato il parere della Soprintendenza.
I lavori dovrebbero essere completati entro il mese di ottobre.
La realizzazione dell’ascensore consentirà l’abbattimento delle barriere architettoniche.
Quando tutti i lavori saranno finiti si provvederà ad un nuovo percorso del patrimonio artistico ad opera di Fabio Carapezza e della consulente Dora Favatella Lo Cascio.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.