f Bagheria. I cittadini potranno votare i progetti sul campo culturale | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. I cittadini potranno votare i progetti sul campo culturale

mercoledì 25 aprile 2018, 09:46   Cultura  

Letture: 6.705

Si svolgerà il prossimo venerdì 27 aprile, a partire dalle ore 17.00, una conferenza aperta a tutti i cittadini, per presentare i progetti che gli stessi Bagheresi hanno proposto per poter accedere al finanziamento legato al gettito regionale della IRPEF che permette di spendere il 2% delle somme trasferite ai Comuni in forme di “democrazia partecipata”.E’ questo un modo per finanziare la cultura e la promozione del territorio facendo in modo che siano i cittadini a scegliere gli interventi da eseguire nell’interesse della comunità.
Nel corso dell’appuntamento  i cittadini che hanno presentato i progetti avranno la possibilità di presentarli personalmente per chiedere ai concittadini di votarli.
Si potrà votare il progetto preferito sia recandosi fisicamente presso il front office dell’ICP, in municipio, in corso Umberto, I, 165 sia inviando la scheda tramite mail all’indirizzo: democrazia@comune.bagheria.pa.it entro 15 giorni dalla data di pubblicazione dei progetti sul sito web comunale.
Al progetto più votato saranno assegnati 7 mila euro, per quello che si piazzerà al 2° posto in graduatoria 5 mila euro ed infine al 3° classificato andranno 3 mila euro.
Il contributo verrà erogato all’associazione 50% subito e 50% alla data dell’organizzazione dell’evento/iniziativa.
Le proposte potevano arrivare sino all’11 aprile; il 27 verranno presentate e da quella data saranno già on line sul sito web del Comune per essere visionate e votate.
La Giunta municipale aveva approvato un avviso pubblico ed relativo schema di partecipazione oltre alla modalità di voto, in osservanza alla legge regionale che obbliga i comuni assegnatari del gettito regionale IRPEF a spendere il 2% delle somme loro trasferite con forme di “democrazia partecipata” coinvolgendo la cittadinanza.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.