f Bagheria. Le reazioni al furto alla chiesa Madre di Cinque, Giammanco e Liberamente | LaVoceDiBagheria.it Skin ADV

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Le reazioni al furto alla chiesa Madre di Cinque, Giammanco e Liberamente

mercoledì 18 aprile 2018, 20:04   Attualità  

Letture: 12.357

Sono molti i commenti a seguito del furto messo a segno la scorsa notte ai danni della chiesa Madre di numerosi oggetti sacri di argenti.Il sindaco Patrizio Cinque con un comunicato stampa sottolinea “siamo vicini alla Parrocchia della Chiesa Madre e a Padre Giovanni. La comunità bagherese è forte e sana. Auspichiamo che il Governo metta fine alla sottrazione di risorse alle forze dell’ordine e che ottimizzi la spesa relativa al controllo dei territori. I furti accadono anche a Dubai e in Svizzera, quindi non dipende dalla qualità dei cittadini del territorio, anzi possiamo chiaramente affermare che le agenzie di formazione di Bagheria fanno grandi sforzi. Le comunità da sole però non potranno farcela se il controllo dello Stato non verrà rafforzato”.

Il senatore di Forza Italia Gabriella Giammanco sottolinea che “il furto rappresenta un’inestimabile perdita dal valore simbolico oltre che sotto il profilo artistico ed economico, ma è anche la conferma che la città ha bisogno di più controlli e sicurezza. Già nelle settimane scorse è stata denunciata più volte la mancanza di illuminazione in piazza Madrice e nei quartieri limitrofi, circostanza che ha permesso ai ladri di agire indisturbati e di mettere a segno il maxi furto. La giunta comunale grillina si attivi, quindi, al più presto per risolvere questi disagi e per dare delle risposte ai bagheresi. Il triste episodio ai danni di una chiesa prestigiosa, simbolo e patrimonio prezioso della nostra città, sia da sprone al Sindaco Patrizio Cinque. E’ necessario lavorare seriamente per mettere in sicurezza le zone più a rischio di Bagheria”.

L’associazione culturale Liber@idee manifesta piena solidarietà a padre Giovanni La Mendola e a tutta la comunità Parrocchiale della Chiesa Madre e aggiunge: “sottrarre alla Comunità i vasi sacri necessari alla celebrazione della Santa Messa oltre ad essere un gesto sacrilego fa capire il grado di disperazione in cui verte parte della nostra cittadinanze e non solo. Il degrado, lo stato di abbandono e l’ indifferenza,  che si respira nella nostra Cittadina non ha tardato a dare i suoi frutti.  Ci auguriamo che i ladri vengano consegnati alla giustizia e che si cominci a valutare un potenziamento dei controlli nella nostra Bagheria.”

 

 

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.