f Bagheria. Sgomberato un appartamento abusivo, su disposizione del Tribunale | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Sgomberato un appartamento abusivo, su disposizione del Tribunale

giovedì 26 aprile 2018, 10:24   Attualità  

Letture: 20.583

I vigili urbani di Bagheria in collaborazione con gli agenti del Commissariato di Polizia di via La Masa, hanno provveduto allo sgombero coatto di un appartamento abusivo.Il provvedimento è stato disposto dal Tribunale di Termini Imerese.
Sull’appartamento che si trova al quarto piano di un palazzo che sorge nella parte alta della città, era stata emessa un’ordinanza di demolizione che risale al 2009 e che non era mai stata eseguita.
Sono stati posti i sigilli ed è stato acquisito al patrimonio del Comune.
La proprietaria aveva realizzato una copertura sul terrazzo che era composto da una parte coperta di 35 metri, realizzando un nuovo appartamento, per complessivi 120 metri quadrati, di cui 85 metri quadrati abusivi. L’appartamento era occupato dalla famiglia della figlia.
Il provvedimento è il primo di questo genere a Bagheria, su disposizione del Tribunale.
A Bagheria negli ultimi anni sono state disposte decine di ordinanze di demolizione di costruzioni abusive. Alcune sono state acquisite al patrimonio del Comune. Dovrà essere il consiglio comunale a disporne la demolizione o l’utilizzo per fini sociali.
Nei ultimi 2 anni i proprietari di alcune costruzioni abusive hanno volontariamente demolito il manufatto, salvando così il terreno su cui erano stati costruiti.
In due casi è scattata anche la condanna con pena definitiva per i proprietari. Nel dicembre dello scorso anno una donna di 40 anni è stata condannata a scontare 7 mesi agli arresti domiciliari abusivismo edilizio.
Il provvedimento è stato effettuato dagli agenti del commissariato di polizia di Bagheria dell’ufficio misure di prevenzione. La signora aveva costruito abusivamente una casa nel 2009, nei pressi della strada statale 113.
La costruzione venne sequestrata e scattò la denuncia penale.
Dopo la condanna in primo grado del processo a suo carico che si è celebrato nel 2011, è arrivata quella definitiva.
Questa è la seconda condanna di questo tenore. Nei mesi scorsi ne era stata comminata una analoga sempre ad una signora che aveva costruito abusivamente in contrada Torremuzza.
Dal commissariato di Bagheria fanno sapere che sono in arrivo altre condanne definitive per abusivismo edilizio che prevedono la detenzione agli arresti domiciliari.
Il 29 febbraio scorso, gli uomini del nucleo di polizia ambientale della guardia costiera di Porticello, in collaborazione con gli agenti della polizia municipale di Bagheria, avevano sequestrato una vasta area edificata a Capo Mongerbino, a confine fra i comuni di Bagheria e Santa Flavia. Due le persone denunciate a piede libero alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Termini Imerese. L’accusa era di occupazione abusiva di una vasta area appartenente al demanio marittimo per deturpamento di bellezze naturali, per aver realizzato delle innovazioni abusive nella zona speciale di conservazione, nonché sito di interesse comunitario.

 

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.