Bagheria. Arrestato un giovane, vicino alla mafia locale, per una pena definitiva

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su google
Google+
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su google
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Gli agenti del commissariato hanno arrestato Roberto Aruta, 26 anni, residente a Bagheria, su disposizione del Tribunale di Palermo, perchè condannato ad una pena definitiva di due anni di reclusione per una rapina, aggravata commessa a Bagheria nel settembre del 2012.Insieme ad altri due complici Aruta hanno rapinato con pistole in pugno un corriere espresso. Aruta è stato coinvolto in indagini della Dda del Tribunale di Palermo in un inchiesta che vede coinvolti numerosi elementi appartenente alla famiglia mafiosa di Bagheria ed Altavilla Milicia.
Roberto Aruta è stato impiegato di Salvatore Giuseppe Bruno, 41 anni, ritenuto il braccio destro di Sergio Flamia, adesso collaboratore di giustizia. I due sono detenuti. Secondo le indagini la rapina sarebbe stata organizzata per finanziare le casse della cosca mafiosa di Bagheria.
 

°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Agosto 11th 2020, martedì
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • MER 12
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • GIO 13
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • VEN 14
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • SAB 15
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %