f Bagheria. Al corso Umberto il camper del progetto "Questo non è amore" | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Al corso Umberto il camper del progetto “Questo non è amore”

martedì 29 maggio 2018, 14:46   Attualità  

Letture: 30.735

di Martino Grasso

Sono un centinaio le persone, soprattutto donne, che hanno avuto notizie sull’iniziativa “Questo non è amore”.Il camper della polizia con alcune volanti e una decina di poliziotti sono arrivati a Bagheria, in corso Umberto, angolo con via Domenico Nasca, a ridosso di piazza Sepolcro.
I poliziotti, soprattutto donne in divisa, hanno incontrato alcuni cittadini per rendere noti i dettagli del progetto il cui scopo è arginare il fenomeno della violenza sulle donne.
Quella di Bagheria è la quinta tappa del progetto che ha visto coinvolte altre quattro piazze di Palermo dallo scorso febbraio.
Il camper della polizia contro la violenza di genere, è un mezzo di trasporto, ormai vero e proprio simbolo della campagna di sensibilizzazione della Polizia di Stato, denominata “Questo non è amore”.
La postazione ha ospitato una equipe di operatori specializzati, messi a disposizione di chi ne richieda l’ausilio quale vittima di violenze. 
Gli operatori hanno fornito anche semplici chiarimenti o suggerimenti sull’iter da seguire per denunciare violenze subite o di cui si è stati testimoni.
Da quando il progetto è partito sono stati informati circa 800 persone, mentre in due casi due donne hanno dichiarato di subire violenza e si sta seguendo l’iter per starle vicine. 
“Il nostro intervento è di carattere preventivo -sottolinea il commissario Giovanna Giaquinto- forniamo sostengo anche dal punto di vista psicologico e ovviamente viene garantito l’anonimato”.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.