f Al via l'operazione Mare Sicuro con più controlli da Mongerbino a San Nicola | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Al via l’operazione Mare Sicuro con più controlli da Mongerbino a San Nicola

giovedì 28 giugno 2018, 14:35   Attualità  

Letture: 6.723

Anche quest’anno, con l’avvio della stagione balneare, l’Ufficio Circondariale Marittimo di Porticello, con il coordinamento della Direzione Marittima della Sicilia Occidentale – Capitaneria di porto di Palermo, ha dato il via,  all’operazione Mare Sicuro 2018. L’operazione è tesa a rafforzare i controlli lungo tutto il litorale di propria competenza, i circa 20 chilometri che vanno dal porto di San Nicola l’Arena a Capo Mongerbino, al fine di garantire al cittadino una sicura fruibilità della fascia costiera e del mare.
Si tratta di un’operazione condotta nel senso della trasversalità quale sintesi del lavoro che la Guardia Costiera compie nell’ambito delle proprie funzioni e dei compiti legati agli usi civili e produttivi del mare tra i quali in primis la salvaguardia della vita umana in mare, la sicurezza della navigazione, la tutela dell’ambiente marino e costiero, il controllo sulla filiera della pesca; obiettivi e prerogative che rendono la Guardia Costiera punto di riferimento per migliaia di turisti che nel periodo estivo trascorrono le vacanze lungo le nostre coste.
L’impiego rafforzato, durante la stagione estiva, di uomini e mezzi da parte della Guardia Costiera mira ad assicurare in tempi rapidi  interventi di soccorso in favore di bagnanti e diportisti e garantire, al contempo, controlli mirati a prevenire eventuali condotte illecite. Nel litorale di competenza sarà operativo 24 ore su 24, il battello GC358, mentre la motovedetta CP524, con quattro persone di equipaggio, pattuglierà le coste nei periodi di massima affluenza. A terra, inoltre, 14 militari si alterneranno fra il controllo delle spiagge, la sala operativa, anch’essa attiva ad ogni ora del giorno e della notte, ed i servizi d’istituto.
I consigli e le raccomandazioni più utili da fornire all’utenza del mare sono i seguenti:
Diporto Nautico 

  • verificare l’efficienza dello scafo, del motore e delle dotazioni di bordo prima di uscire in mare;
  • rispettare le distanze dalla costa (300 metri dalle spiagge e 100 metri dalle coste cadenti a picco sul mare) per evitare critiche promiscuità con altre attività balneari;
  • rispettare i limiti di velocità, massimo di 10 nodi e navigazione con scafo in dislocamento entro un km da costa;
  • rispettare le normative che regolano le Aree Marine Protette e le Aree Regolamentate, ricordiamo “lo Scoglio della Formica”;
  • utilizzare i corridoi di lancio, delimitati da boe e gavitelli, ed i canali di atterraggio per l’ingresso e uscita dalle spiagge;
  • condurre gli acquascooter solo con patente nautica in corso di validità, trasportando il numero di persone previste nell’omologazione, evitando assolutamente la navigazione all’interno della fascia dei 300 metri dalle spiagge, e mantenendo una velocità inferiore a 10 nodi fino al raggiungimento della distanza di un km dalla costa.

Immersione subacquee

  • necessità di segnalazione (pallone con bandiera bianco rossa triangolare);
  • pescare a debita distanza di sicurezza dalla costa (500 metri dalle spiagge frequentate dai bagnanti);
  • condizioni psicofisiche perfette prima dell’immersione;
  • divieto di immersioni notturne.

Balneazione

 – prendere visione dell’Ordinanza di sicurezza balneare emessa dalla locale Ufficio Circondariale Marittimo, reperibile sul sito www.guardiacostiera.it/porticello ;
 – verificare se la spiaggia è asservita, o meno, da un servizio di salvataggio. Il bagnino è facilmente individuabile (indossa una maglietta rossa e  staziona su una torretta alta 2 metri);
–  non perdere mai di vista i limiti acquee sicure che, con il posizionamento di gavitelli, indicano la profondità di 1,20 metri nel Circondario Marittimo di Porticello.

Pesca Sportiva

–   quantitativi massimi catturabili (5 Kg/giorno a persona);
– divieto di catturare specie ittiche vietate (oluturia, dattero, riccio di mare sopra il quantitativo di 50 esemplari, tonno rosso);
– divieto di  utilizzo di attrezzi da pesca professionali;
– divieto di commercializzazione del pescato proveniente dalla pesca ricreativa.
Per ulteriori informazioni in materia di pesca si rinvia al D.lgs. 04/2012 e successive modificazioni ed al D.P.R.1639 /68.

I controlli in mare con le unità navali saranno, in particolare, mirati alla prevenzione degli incidenti nonché all’accertamento di eventuali violazioni alle norme in materia di sicurezza della navigazione, diporto, pesca ed ambiente.
I controlli a terra, oltre che vertere sulle stesse materie, saranno particolarmente rivolti alla prevenzione e accertamento di abusi demaniali ed al rispetto dell’Ordinanza di sicurezza balenare, per la corretta fruizione del litorale e per la gestione della sicurezza all’interno delle strutture balneari.
Da segnalare, in ultimo, che all’interno del più ampio contesto di vigilanza sopra esposto, si svolgerà, altresì, la campagna per il rilascio del “bollino blu”.
Il bollino blu sarà rilasciato da tutte le Forze operanti in mare (carabinieri, G.d.F. e Polizia di Stato), sotto il coordinamento della Guardia Costiera, alle unità da diporto che, a seguito di accurata ispezione, risulteranno in regola con la normativa di settore avendo a bordo i previsti  mezzi di salvataggio e dotazioni di sicurezza.
Il Bollino Blu sarà posizionato su un punto ben visibile dell’imbarcazione alla presenza dell’Unità di polizia accertatrice, e costituirà un bel “biglietto da visita” per il diportista in caso di successivi controlli. 
La Guardia Costiera ricorda che per le Emergenze in Mare è attivo senza interruzioni il numero blu 1530.

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.