f Bagheria. Paura per un trolley abbandonato davanti alla chiesa del Carmelo | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Paura per un trolley abbandonato davanti alla chiesa del Carmelo

domenica 1 luglio 2018, 18:38   Cronaca  

Letture: 57.654

Molta paura domenica pomeriggio a Bagheria in via Angiò, ma per fortuna alla fine tutto è tornato alla normalità.
A provocare il panico è stato un trolley di colore scuro abbandonato nella ringhiera del prospetto principale della chiesa della Madonna del Carmelo, appunto in via Angiò.
Ad avere abbandonato il trolley pare sia stato un uomo di nazionalità araba o una persona vestita come un mussulmano e questo ha provocato parecchio timore.
E’ stato un residente della zona, un autista del 118 do Termini Imerese, ad avere avvertito i carabinieri della compagnia di Bagheria e un’unità del 118.
I carabinieri arrivati sul posto hanno fatto intervenire i colleghi della scientifica di Palermo.
Sul posto sono arrivati anche i vigili del fuoco di Palermo che hanno transennato la zona.Nel frattempo l’area è stata inibita al traffico e sono iniziate le operazioni per verificare il contenuto della valigia.
Il traffico è stato fatto defluire in altre arterie ma parecchi sono stati i curiosi che si sono accalcati a ridosso della zona per vedere da vicino cosa fosse accaduto.
Dopo lunghe interminabili ore è stato accertato che la valigia non conteneva nessun ordigno esplosivo ma solo dei vestiti e delle scarpe.
La valigia intorno alle 17,30 è stata fatta brillare e il traffico è tornato a scorrere normalmente.   
Pare che dalle visioni di alcune telecamere a circuito chiuso si sia visto un uomo con dalle sembianze arabe abbandonare il trolley.
Resta da capire per quale motivo abbia abbandonato la valigia proprio davanti la chiesa.
  

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.