f Bagheria. Storia di Francesco, un 46enne che chiede l'affidamento del figlio | LaVoceDiBagheria.it

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria | LaVoceDiBagheria.it
Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Storia di Francesco, un 46enne che chiede l’affidamento del figlio

venerdì 27 luglio 2018, 10:20   Attualità  

Letture: 23.013

di Martino Grasso

Un padre non vede il figlio da 2 anni. Adesso ne chiede l’affidamento dopo che è stato allontanato dalla mamma. Protagonisti di questa storia sono un padre di 46 anni, Francesco M., che risiede a Bagheria e il figlio, Alessandro, di 15 anni.Il ragazzo viveva con la mamma, a Crema, dopo la separazione con il marito avvenuta 4 anni fa, dopo un matrimonio durato 13 anni.
Ma due settimane fa è stato allontanato dalla mamma ed è stato destinato in una comunità.
Il padre, Francesco M. operaio in un negozio di fiori, si è rivolto all’avvocato Cristina Caruso, per rivendicare i suoi diritti di genitore.
Il ragazzo ha qualche difficoltà di apprendimento e vivere lontano dal genitore potrebbe provocare ulteriori difficoltà nella crescita.
La coppia ha anche un’altra figlia, maggiorenne, che da tempo vive in Germania.
Il padre negli ultimi 3 anni ha visto due volte all’anno il figlio che veniva a vivere con lui a Bagheria.  Nel resto dell’anno si sentivano quotidianamente al telefono.
“Mio figlio ha reagito molto male all’allontanamento -dice il padre-. Adesso lo sento solo una volta la settimana. Non mi sembra giusto. Spero che possa avere l’affidamento per dargli la possibilità di vivere con uno dei suoi genitori. Anche lui spera di venire a viere con me prima possibile”.
L’avvocato Caruso ha deciso di chiedere l’affidamento perchè pensa che ci siano i margini legali affinchè questo possa avvenire.
“In primo piano bisogna mettere il bene del ragazzo -dice- e credo che l’affidamento si possa ottenere”.
La richiesta di affidamento sarà formulata nei prossimi giorni.
La speranza è che possa dare esiti positivi e che un padre possa tornare ad abbracciare il figlio. Come è gusto che sia.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.