f Bagheria. Anche gli studenti del Ragioneria occupano l'istituto | La Voce Di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Anche gli studenti del Ragioneria occupano l’istituto

venerdì 21 Dicembre 2018, 14:30   Attualità  

Letture: 10.151

di Martino Grasso

Anche gli studenti dell’istituto tecnico commerciale “Luigi Sturzo” hanno deciso di occupare la struttura di via Sant’Ignazio di Loyola in segno di protesta.Nel frattempo gli studenti del liceo classico “Francesco Scaduto”, dopo 15 giorni, hanno deciso di chiudere lo stato di agitazione.   
Alla base dell’occupazione bianca dell’Itc gli studenti lamentano alcune precarietà, fra le più grave quelle igieniche, il malfunzionamento dei bagni e la presenza di alcuni topi che sarebbero entrati nella scuola dalla vicina ex clinica Le Magnolie abbandonata da tempo.
Lo stato di agitazione dovrebbe terminare domenica 23 dicembre.
Sull’occupazione della scuola da parte degli studenti del ragioneria è intervenuto anche il dirigente scolastico Vito Cudia con una nota pubblicata sul sito della scuola che puntualizza “gli studenti hanno proclamato lo stato di occupazione senza tuttavia esplicitare le modalità con cui intendono portare avanti la protesta.”
Il dirigente con la nota informa le famiglie degli studenti aggiungendo che “gli studenti rappresentanti di Istituto hanno garantito che potranno essere svolte le lezioni per quanti si recheranno in classe entro le ore 8,30 del 21 dicembre. 
Si precisa che in ogni caso i cancelli resteranno chiusi dalle ore 8.30 alle ore 9.10. Dalle ore 9.10 alle ore
9.15, sarà consentito l’ingresso a seconda ora. I cancelli resteranno comunque chiusi dalle ore 9:15 alle ore 13.15.
I docenti registreranno le presenze e consentiranno l’accesso alle classi comunque entro le ore 9,15
(ingresso alla seconda ora) nei rispettivi plessi. Oltre le ore 9.15, in caso di assenza dell’intera classe, gli stessi
docenti comunicheranno in presidenza la situazione, e resteranno a disposizione, secondo il proprio orario di
servizio, per garantire il diritto allo studio di quanti dovessero sospendere la protesta.
Il personale collaboratore scolastico effettuerà la vigilanza ai piani segnalando eventuali situazioni di
pericolo. Gli studenti che dovessero decidere di sospendere la protesta sono invitati a darne comunicazione in
presidenza onde consentire l’organizzazione delle lezioni.
Questa Dirigenza darà disponibilità a utilizzare specifici locali sulla base della comunicazione che
effettueranno i rappresentanti di istituto.
Si precisa che le attività previste durante l’occupazione potranno essere consentite all’interno dell’orario di
funzionamento dell’Istituto e comunque sotto la responsabilità dei rappresentanti di Istituto e del servizio d’ordine.”

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.