Bagheria. Domani nella sala Borremans di villa Butera “a tavola con il principe”

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su google
Google+
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su google
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Avrà luogo domani, domenica 6 gennaio nel salone Borremans “A Tavola col principe”, evento ideato e realizzato dall’associazione Culturalab di Bagheria, insieme a GTA (Guide Turistiche Associate) con il  patrocinio del Comune di Bagheria.
A partire dalle ore 9.30, con un tableau vivant, presso la Sala Borremans di Palazzo Butera un viaggio a ritroso nel tempo, per rivivere i fasti e l’eleganza settecenteschi che hanno contraddistinto Bagheria nel corso dei secoli.
Musica, ricchi e sontuosi abiti, eccentriche acconciature, tavole imbandite e i racconti del Principe e dei suoi ospiti, condurranno il pubblico indietro nel tempo, vivendo, come in un sogno, in quella che fu una vera e propria dimora principesca.
Le guide turistiche di GTA, nelle vesti e nei ruoli dei nobili del tempo, condurranno il pubblico tra i saloni di Palazzo Butera e, come in un viaggio nel passato, converseranno col pubblico sui temi della cucina barocca, dell’esoterismo, di moda e di costumi del ‘700.
Culturalab, grazie al prezioso contributo dei suoi associati, ricreerà le atmosfere e le luci della Bagheria del settecento, i fasti della tavola barocca, l’eleganza dei vestiti delle dame e dei principi, impreziositi da riproduzioni di antichi gioielli.Il cibo barocco sarà dunque protagonista di questo “Tableau vivant”, a partire dallo sfincione che già nel 700 arricchiva i banchetti della aristocrazia palermitana e che veniva preparato dalle suore del Convento di S. Vito, ubicato nel centro storico di Palermo, e in seguito, in tutti i monasteri del capoluogo siciliano, dove i notabili e i ricchi borghesi andavano ad acquistarlo, facendone una delle portate principali nelle loro sontuose tavole. Alla tavola del Principe ci saranno anche i dolci del 700, che venivano preparati nelle dolcerie dalle stesse monache ; Il trionfo di gola, i nucatoli, i sospiri di Monaca, le fette del Cancelliere, il bianco mangiare.
In questa speciale occasione, anche il pubblico avrà la possibilità di degustare il rinomato sfincione Bagherese, offerto dall’Antico Panificio “Don Pietro” ed i dolci preparati nel Convento Palermitano di Santa Caterina.
Sarà possibile partecipare all’evento esclusivamente su prenotazione.
Saranno organizzati 6 turni (durata 1 ora e 30 minute) a partire dalle 9:30. Alle 18:00  è previsto l’ultimo ingresso.
Per l’accesso è richiesto dall’associazione Culturalab un contributo di 8 euro che comprende anche la degustazione di sficione e dolci.
Per prenotazioni : inviare via watsapp un messaggio al 3316220292, specificando Nome, Cognome, numero partecipanti ed il turno che si desidera prenotare.
I fotografi dovranno accreditarsi inoltrando una mail a; infoculturalab@gmail.com.

°
___
______
  • Minima ___°
  • Massima ___°
___
______
Agosto 15th 2020, sabato
°
   ___
  • TEMPERATURA
    ° | °
  • UMIDITÀ
    %
  • VENTO
    m/s
  • NUVOLOSITÀ
    %
  • ALBA
  • TRAMONTO
  • SAB 15
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • DOM 16
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • LUN 17
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %
  • MAR 18
    ° | °
    Nuvolosità
    %
    Umidità
    %