f Bagheria. Il consiglio ha approvato il regolamento sui beni confiscati | La Voce Di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Il consiglio ha approvato il regolamento sui beni confiscati

giovedì 28 Febbraio 2019, 09:14   Attualità  

Letture: 4.025

Via libera al regolamento per la disciplina dell’utilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzata.
Il consiglio comunale nell’ultima seduta ha approvato l’importante documento amministrativo.Lo scorso mese di gennaio la Giunta comunale aveva approvato il regolamento che però doveva ottenere l’ultimo passaggio in consiglio comunale per essere esecutivo.
E’ stato approvato da tutti i 22 consiglieri comunali presenti, di cui 14 della maggioranza del movimento 5 stelle e 8 dell’opposizione.
A Bagheria sono un centinaio i beni confiscati alla mafia e assegnati negli ultimi anni al Comune.
Il regolamento prevede un’importante norma, secondo la quale i beni confiscati possono essere assegnati anche per esigenze abitative.
Il regolamento approvato necessitava di un aggiornamento dal momento che il precedente, approvato con la delibera di Consiglio comunale del luglio del 2010 era stato approvato prima dell’entrata in vigore del decreto legislativo che disciplina in maniera organica le modalità di utilizzo dei beni confiscati alla criminalità.
Esprimo enorme soddisfazione per l’approvazione di questo regolamento -ha sottolineato il presidente del consiglio comunale Marco Maggiore– è tra i più innovativi in Italia e probabilmente il primo a inserire la pratica virtuosa dei patti di collaborazione per l’amministrazione condivisa. Ringrazio l’aula per la maturità dimostrata e il segretario generale in qualità di proponente della delibera. Ma un ringraziamento va anche al sindaco Patrizio Cinque e alla giunta comunale, per l’attenzione dimostrata al tema come conferma la recente assemblea svolta a Montecitorio, dove è emerso che Bagheria è tra i comuni virtuosi per l’amministrazione condivisa dei beni.
Il nuovo schema di regolamento, predisposto dal segretario generale Daniela Amato e approvato dal consiglio comunale risponde al dettato normativo del decreto legislativo previsto dalla legge del 2017, e composto da 27 articoli.
La tipologia dei soggetti che possono richiedere la gestione dei beni confiscati, l’utilizzo per fini istituzionali, per finalità sociali e anche per finalità lucrative con le concessioni a titolo oneroso, e anche le regole in caso di concessione per emergenza abitativa. Prevede inoltre le regole per la procedura di assegnazione e la stipula dei contratti ed i criteri per i divieti di concessione nonché le condizioni sanzionatorie. Tra le altre novità c’è la possibilità che i beni confiscati possono formare oggetto di amministrazione condivisa secondo quanto previsto dal regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura, la rigenerazione e la gestione in forma condivisa dei beni comuni urbani approvato con la deliberazione di consiglio comunale del 2018. Quest’ultima novità permetterà di siglare patti di collaborazione con i cittadini anche per i beni confiscati.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.