f Vittoria Casa risponde al ministro Bussetti: "la scuola del Sud merita rispetto" | La Voce Di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Vittoria Casa risponde al ministro Bussetti: “la scuola del Sud merita rispetto”

martedì 12 Febbraio 2019, 15:22   Attualità  

Letture: 4.723

L’onorevole nazionale Vittoria Casa, bagherese, con un passato da dirigente scolastica, interviene sulle polemiche lanciate dal ministro dell’instruzione Marco Bssetti, secondo il quale “gli insegnanti del Sud si devono impegnare di più”.“La risposta del ministro dell’Istruzione Bussetti alla domanda su cosa serva alla scuola del Sud per recuperare il divario con il Nord lascia francamente perplessi. -dice Vittoria Casa- Far intendere che nelle regioni meridionali difettino voglia di lavorare e predisposizione al sacrificio è semplicemente fuorviante e non tiene conto della realtà delle cose. Chi conosce a fondo il mondo scolastico sa che nel Mezzogiorno, come in tutto il Paese, operano docenti, dirigenti e personale amministrativo con un livello di professionalità e di senso del dovere altissimo. Chiaramente possono esserci eccezioni ma ragionare in termini di contrapposizione o di generalizzazioni non aiuta nessuno.”
Per Vittoria Casa la scuola del Sud merita rispetto e sostegno adeguato.
“Meritano rispetto e sostegno le tante donne e i tanti uomini che lavorano nelle scuole di frontiera di molte città, nei quartieri difficili, quelli a rischio abbandono e illegalità, dove ancor prima che insegnanti si svolge il ruolo di educatori. Meritano rispetto e sostegno i tantissimi insegnanti che, proprio in nome di quella capacità di sacrificio e di quella voglia di lavorare evocate da Bussetti, lasciano casa e famiglia per spostarsi in altre aree del Paese. Ecco a tutti questi veri servitori dello Stato occorre prestare ascolto. E occorre garantire loro il massimo impegno per progettare insieme la scuola del futuro, con investimenti concreti e valorizzando la funzione sociale e civile di chi lavora per il bene dei nostri cittadini più giovani.”

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.