f Aspra. Al museo dell'acciuga l'evento conclusivo su Petrosino, Falcone e Borsellino | La Voce Di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Aspra. Al museo dell’acciuga l’evento conclusivo su Petrosino, Falcone e Borsellino

mercoledì 13 Marzo 2019, 09:23   Attualità  

Letture: 5.211

Si è svolto presso il Museo dell’Acciuga ad Aspra, l’evento conclusivo del progetto “Da Joe Petrosino a Falcone – Borsellino”, realizzato da Peppe Puleo, Dirigente Sindacale SIULP Della Polizia Di Stato e Delegato dell’associazione nazionale polizia di stato di Palermo, in rete con le scuole V Circolo Didattico “Gramsci”, Scuola Secondaria di I°grado “Ciro Scianna”, Liceo Ginnasio di Stato “Francesco Scaduto” , il Lions Club Bagheria, l’Associazione internazionale “Joe Petrosino” di New York, Padula e Palermo. Gli studenti delle scuole coinvolte hanno presentato i lavori svolti nel corso del progetto e nell’occasione sono stati consegnati dei riconoscimenti internazionali.
Presenti anche due tenenti della polizia di New York, un rappresentante della DIA (Direzione Investigativa Antimafia di Palermo) e autorità civili e militari.
“Un caloroso ringraziamento -dichiara Peppe Puleo- va a Michelangelo Balistreri per la sua ospitalità, alla tipografia Zangara sempre vicina e disponibile con la sua massima professionalità in tutte le attività svolte sulla legalità negli ultimi anni, all’associazione La Piana D’Oro con Michele Balistreri e i due panificatori Scaduto e Valenti che hanno fatto degustare i loro Sfincioni Bagheresi, al Bar Agapè e al forno Amato di Bagheria come sponsor dell’evento.
Un ringraziamento deve essere rivolto agli insegnanti e studenti per il loro impegno nel realizzare splendidi lavori sulla legalità. Questi lavori verranno presentati alla comunità nelle prossime settimane. La legalità è come una calamita che attira e attrae a sé tanta bella e brava gente , è questo ne è l’esempio.”

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.