f Approvata la mozione sul fenomeno climatico della bagherese Caterina Licatini | La Voce Di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Approvata la mozione sul fenomeno climatico della bagherese Caterina Licatini

sabato 6 Aprile 2019, 15:11   Attualità  

Letture: 10.548

di Federica Colletta

È stata approvata la mozione presentata dalla Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici e firmata dalla deputata nazionale Caterina Licatini, bagherese sul fenomeno climatico.L’atto presentato ha un tema che ha scosso gli animi soprattutto dopo le parole decise e toccanti della quindicenne Greta Thunberg rivolte a tutti i leader mondiali.
Sì, perché questo tema non riguarda pochi o un paese soltanto. Ed è proprio questo che ha voluto sottolineare, durante il suo intervento, la deputata Licatini.
“Oltre alla perdita di biodiversità, l’aumento della temperatura media del Pianeta – afferma – provoca la variazione repentina delle precipitazioni, gli eventi climatici estremi (come inondazioni e uragani), lo scioglimento dei ghiacciai, l’innalzamento del livello del mare, l’acidificazione degli oceani, e il rischio di eventi catastrofici. Siamo in piena emergenza, questo non è un problema di secondaria importanza, ma richiede tutto il nostro impegno e lo richiede adesso”.
Ha poi ricordato la tragedia accaduta a Casteldaccia nel mese di novembre 2018, dove persero la vita 9 persone tra cui due bambini e di quanto sia necessario e urgente intervenire per porre fine a catastrofi evitabili.
L’Italia, con l’accordo di Parigi firmato nel 2016, si è impegnata a limitare l’aumento della temperatura media globale, al di sotto della soglia di a 1.5°C e a ridurre le emissioni di gas a effetto serra almeno del 40%.
Questo fenomeno richiede tutti il nostro impegno e l’adozione da parte dei cittadini di tutti quei comportamenti che possano contribuire a lungo termine a un miglioramento della qualità della vita.

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.