f Bagheria. Michele Sciortino è stato eletto presidente del consiglio comunale con 13 voti | La Voce Di Bagheria

Bagheria ha la Sua Voce. La Voce Di Bagheria. Portale di news ed informazione della Città di Bagheria

Bagheria. Michele Sciortino è stato eletto presidente del consiglio comunale con 13 voti

mercoledì 22 Maggio 2019, 12:45   Attualità  

Letture: 20.565

di Martino Grasso

E’ Michele Sciortino il nuovo presidente del consiglio comunale di Bagheria.
Sciortino ha avuto 13 voti, il numero necessario per essere eletto.
Gli altri voti sono andati, uno ciascuno, ad Amoroso, Rizzo, Bellante, Di Stefano, Zizzo, Prestigiacomo, Chiello, La Corte, Gurrado, una scheda è risultata nulla e una bianca.Michele Sciortino, commercialista, è tornato in consiglio comunale dopo alcuni anni.
Nel suo intervento di insediamento ha ringraziato chi lo ha votato.
“Grazie ai cittadini che ci hanno dato fiducia -ha detto il neo presidente del consiglio comunale- Questo ci responsabilizza ancora di più.
Sarà presidente del consiglio comunale con imparzialità. Valuterò di volta in volta gli atti che arriveranno in consiglio comunale. Valuterà con spirito costruttivo le idee e le proposte che arriveranno dall’opposizione. Mi auguro di svolgere questo ruolo istituzionale con impegno, serietà e compostezza, nel rispetto della dialettica politica, senza sconfini i personalizzi. La nostra azione ammnistrative deve fare il bene del nostro paese.
Non permetterò a nessuno di trasformare l’aula in un teatrino della politica. Sarà ammesso solo il confronto politico, nel rispetto civile e personale, con educazione, avendo il diritto di esprimere il proprio pensiero, politico e amministrativo. Applicherò le norme del regolamento del consiglio comunale.
Il consiglio comunale ha molte responsabilità decisionali. Approva il bilancio, il ano triennale delle opere pubbliche, regolamenti, atti del sindaco e dei suoi uffici. Ha un’azione di controllo della giunta e del consiglio. Si possono dare indirizzi con ordini del giorno. Dobbiamo ispirarci alla legalità contro ogni forma di corruzione.
Dobbiamo opporci a presunte infiltrazioni della criminalità.
Invito l’amministrazione comunale ad aprire un tavolo artigianali e commerciali per il doveroso rispetto del decoro urbano. Dobbiamo lavorare ad istituire un osservatorio sulla legalità.
Penso inoltre alla convocazione di consigli comunali anche in alcune zone della città dove si renderà necessario. Inoltre si potranno indire consigli comunali aperti alla città.”

 

 

 
 
© Riproduzione riservata

 

 

 

 

Commenta l'articolo

Commentando questo articolo accetti le nostre regole e le nostre condizioni.